Home > Argomenti vari > Gli uomini della Provvidenza………..

Gli uomini della Provvidenza………..

11 Gennaio 2013


RICAPITOLANDO:

- A destra il solito trio Berlusconi-Tremonti-Maroni (PDL-LEGA)

- Al centro la solita LATRINA vetero-democristiana

- A “sinistra” l’ambiguo PD dei soliti strateghi del fallimento.

- Ad amalgamare il tutto, il PORCELLUM elettorale.

Non è una fotografia del 2008. E’ il “rinnovato” scenario politico che i partiti ci offrono ancora una volta per le elezioni del 2013.

Il vero SCANDALO è che c’è ancora tanta gente disposta a RIVOTARLI.

// SCANDALO LEGA, la segretaria accusa: “Dal 2009 un conto parallelo” //

 

Intervistata da la Repubblica, Manuela Privitera punta il dito contro il capogruppo dei senatori Federico Bricolo e parla della gestione ballerina delle casse del Carroccio con l’arrivo di Belsito, tra regali, depositi bancari sospetti e spese pazze con soldi pubblici

 

La sua testimonianza davanti ai pm ha dato la stura all’ennesimo scandalo che ha travolto la Lega Nord: quello delle spese folli del gruppo del Carroccio a Palazzo Madama. Il presidente dei senatori Federico Bricolo ha rispedito le accuse al mittente, parlando di “accuse false di una collaboratrice infedele”. La diretta interessata non ci sta. E spiega la sua presa di posizione al quotidiano la Repubblica (che aveva dato per primo la notizia). Lei è Manuela Privitera ed è stata per otto anni la segretaria amministrativa della Lega al Senato. “Ma quel che ho visto in questa legislatura, in questi ultimi tre anni in particolare, non ha precedenti” ha detto, confermando l’esistenza di un conto corrente ombra e di bonus regalati per comprare elettrodomestici.

 

“Finché è stato in carica il governo Berlusconi i soldi circolavano tutti con bonifico – ha spiegato la Privitera – subito dopo, siamo nel dicembre 2011, il capogruppo Bricolo mi dice che vuole gestire in contanti. Prima non erano mai stati pagati affitti a un capogruppo o coperte le sue carte di credito, non venivano corrisposte somme extra a singoli senatori”. Accuse pesanti, dirette, che poi assumono un effetto ancor più velenoso. “A un certo punto, Bricolo convoca il tesoriere Stiffoni e, in mia presenza, annuncia: ‘dobbiamo aprire dei conti paralleli, dobbiamo fare degli accantonamenti’ – racconta la donna – Con l’avvento di Belsito al posto di Balocchio, nel 2009, non tutti i soldi vengono più girati alla segreteria di via Bellerio a Milano. Vengono trattenuti e gestiti in conti separati”.

 

L’operazione dei vertici del gruppo del Carroccio sono spiegati nel dettaglio, con tanto di obiettivo finale. Secondo Manuela Privitera, infatti, i conti correnti “erano tre. Uno ufficiale, che veniva utilizzato anche per i prelievi di contanti, tutti tracciati. E poi un conto parallelo. Infine un deposito titoli”. A che pro? “Immagino che si volesse celare al Consiglio federale della Lega il reale residuo di cassa a fine anno” è la spiegazione dell’ex segretaria, che poi ha confermato la destinazione delle cifre in questione. “Molti di quei soldi, come ho documentato, sono stati utilizzati per fare dei regali” ha detto Privitera. Che poi ha fatto alcuni esempi. Soggetto delle sue accuse è sempre Federico Bricolo. “Nel Natale 2011 Bricolo decide di regalare a ciascun senatore quattro buoni da 500 euro tramite una carta MediaWorld, per evitare di far trapelare che la Lega, in un periodo di crisi, regalava ai propri parlamentari elettrodomestici. Qualcuno si è comprato la lavatrice, altri il televisore”.

 

Ma non solo. Gli extra – ha continuato – “venivano corrisposti in contanti. Bricolo tratteneva per sé 2.028 euro, Bodega 778, Mazzatorta 638. Ogni mese. Caduto il governo Berlusconi, il capogruppo mi ha ordinato di assegnare 2mila euro al mese anche a Calderoli. A carico del gruppo è poi passato anche il suo contratto telefonico con la Tim“. Privitera ha raccontato di essere stata rimossa quando è scoppiato il caso Belsito. “Mi hanno rimossa dicendo che dovevano fare dei controlli, poi a maggio mi hanno proposto il raddoppio dello stipendio per scusarsi del disagio. La cosa mi ha spaventata e ho rifiutato. A fine luglio è arrivata la sospensione e poi il licenziamento”.

 

Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/01/07/scandalo-lega-al-senato-segretaria-accusa-dal-2009-conto-parallelo/462716/

PIERFRANCO PELLIZZETTI – Grillo e Ingroia, il divismo per battere la collusività

Se si vuole ragionare realisticamente (senza perdersi nei fanatismi integralistici da setta religiosa, sempre in agguato) il tema più pressante dell’altrapolitica in procinto di andare alla verifica elettorale di febbraio è quello di come far “viaggiare separati per colpire uniti” i due portabandiera Beppe Grillo e Antonio Ingroia, con relativi seguiti di supporter.

 

Infatti questa volta ci sarebbero concrete condizioni per infliggere perdite consistenti all’esercito di occupazione della democrazia che la pubblicistica corrente ha denominato “Casta”: la mutazione della classe politica in corporazione indifferenziata del Potere, cementata dalla solidarietà nel tutelare le comuni condizioni di sopravvivenza e i relativi privilegi; tutto ciò attraverso la sequenza interminabile (quanto apparentemente immotivata) di salvataggi reciproci e collusioni inconfessabili che hanno marcato nel profondo la Seconda Repubblica, vanificandovi ogni ipotetica potenzialità di autorigenerazione. Una situazione patologica resa possibile in quanto da tempo la legittimazione del potere è diventata autoreferenziale, prescindendo dal consenso popolare declinante e aventiniano: la prassi spudorata che mette al riparo dalla crescente disaffezione elettorale spartendo – come se niente fosse – gli organigrammi pubblici sulla base dei voti residui.

 

Per una strana combinazione astrale e per l’eterogenesi di fini diversi, il comico ligure e il magistrato siciliano possono minare il meccanismo perverso scagliandogli contro l’altro elemento democraticamente degenerativo di questi anni: il divismo.

 

Praticata in maniera sfrenata da Silvio Berlusconi, la politica dello star-system trova in Grillo e Ingroia gli ultimi epigoni. Con tutte le riserve nei loro confronti (e le preoccupazioni legittime che si possono nutrire per “il dopo”), visto che il primo sta lasciando trapelare tutti i difetti padronali di un cinico imprenditore mediatico (supportato dal solito consulente di comunicazione del milieu milanese, specializzato nell’impacchettare banalità tirapacchi); l’altro conferma che la magistratura – con i suoi riflettori – è sovente una sirena che induce (se non vogliamo dire “deliri d’onnipotenza”) almeno sindromi narcisistiche da salvatore della patria. Effetti il cui combinato disposto si traduce nel criticabile andazzo di assumere incarichi internazionali di grande responsabilità, per poi rapidamente metterne a frutto il prestigio con repentini ritorni nel cortile di casa (e questo vale tanto per l’Ingroia guatemalteco come per l’ex eurodeputato di Strasburgo De Magistris).

 

Lo si ricorda per dire che dalle nostre parti non ci sono messia biancovestiti ma solo e sempre umani impastati nelle debolezze. Che però innescano processi carichi di potenzialità positive. Come quello di mettere in contraddizione la collusività con il divismo e – così facendo – colpire la corporazione partitica nell’unico suo punto sensibile: gli organigrammi dove piazzare il proprio personale. Se l’Altrapolitica conquisterà un 20 per cento di posti sarà una bella sottrazione di spazio vitale ai cacicchi del Palazzo, che potrebbe innescare effetti implosivi salutari.

 

Ma perché i due divismi diventino liberatori occorre che non si elidano a vicenda. Anche in quanto pescano in bacini non completamente sovrapponibili. In particolare Ingroia può recuperare pulsioni di sinistra radicale mandate in paranoia dai postmodernismi di Grillo sul “dopo e oltre sinistra e destra”, gli arancioni sembrano meglio piazzati nell’intercettare le priorità attribuite alla questione sociale (security) e i Cinquestelle alla questione ambientale e relativa incolumità (safety).

 

Il problema è – dunque – quello di non pestarsi i piedi individuando possibili sinergie. Il timore è che il disegno personale possa avere la meglio sul processo inintenzionale.

 

Pierfranco Pellizzetti

 

(5 gennaio 2013)

Fonte: http://blog-micromega.blogautore.espresso.repubblica.it/2013/01/05/pierfranco-pellizzetti-grillo-e-ingroia-il-divismo-per-battere-la-collusivita/

  1. Tore
    20 Ottobre 2013 a 11:06 | #1

    E mentre i nostri media cambiano discorso mettendo in risalto la morte di un boia conclamato da alcuni nostalgici e vituperato da quattro eroi dello sputo, leggo tra le pagine tiscali i più svariati commenti sulla nostra storia.

    La storia:

    "L’historia si può veramente definire una guerra illustre contro il tempo…" vecchi ricordi scolastici di manzoniana memoria nella prefazione de I promessi sposi.

    Io avrei una definizione personale che riguarda l’intero pianeta:

    "La storia si può veramente definire un grosso tappeto sotto il quale nascondere tutta l’immondezza dei popoli"

    Lo penso con riguardo al passato della tanto "invidiata e democratica" America con le riserve dei pellerossa, i campi di cotone degli schiavi e perchè no, anche delle azioni più recenti, senza voler citare le stragi civili perpetrate con l’atomica a chiusura di un conflitto.
    Non parliamo poi delle ingerenze coreane e quelle ultime libiche, afgane e via dicendo.
    Però ci hanno tolto l’oppressione nazista, facendosi strada con bombardamenti e spezzonamenti sulle nostre città a danno di persone civili ed inermi.
    La mia città, che ho avuto modo di conoscere semidistrutta nel postguerra ne è un esempio.
    Mentre a pochi mesi di distanza tante persone hanno messo nel dimenticatoio i loro lutti festeggiando coloro che ci avevano inviato dai cieli "nel nostro interesse" il confetto con la scritta "questa è per la tua casa".

    "Su babbu esti in s’ortu marrendi sa cuppetta,
    sa filla e sa mulleri girendi in camionetta!!!"

    Traducete questa rima popolare dell’epoca e trarrete le conclusioni di come si comportava la popolazione in molte città d’Italia.

    Non sono da meno tutti quegli altri paesi europei che, con i loro colonialismi, hanno sfruttato le risorse di altri continenti; occupazioni e conflitti spinti unicamente per interessi economici.

    Per quanto mi riguarda la fine del boia mi lascia indifferente, salvo il rispetto che la mia educazione mi consente verso il corpo di una persona che, nel bene o nel male, ora si trova a dover rispondere delle sue azioni ad un giudizio supremo.

    Fanatismo e vilipendio riguardano altri personaggi che con il patriottismo non hanno nulla a che fare.

  2. Tore
    20 Ottobre 2013 a 10:23 | #2

    Evvai… questa legge di stabilità è proprio una bella manna per noi lavoratori.
    Con entusiasmo ho festeggiato per l’abolizione dell’Imu senza rendermi conto che con la
    Tares (di cui ho già pagato la prima rata il 30 di settembre scorso) l’esborso è maggiore di Imu e tassa sui rifiuti messi insieme.
    Mentre la politica degli attuali compagni di merende ci vuol far credere a chissà quali benefici…

    Quelli della mosca che aveva conquistato la carta moschicida….

  3. Tore
    18 Ottobre 2013 a 9:45 | #3

    Ultima statistica:
    Una famiglia su tre rinuncia al dentista.

    Domanda di Tore:
    A che servono i denti se non c’è restato più nulla da masticare?

  4. cla
    23 Settembre 2013 a 7:46 | #4

    BUONGIORNO E BUON LUNEDI’!! :-D

    Bello trovare il blog in movimento. :-)
    Purtroppo non conto le ore di lavoro e non riesco a trovare il tempo per fermarmi qui.
    Strano, me vero.
    Questo periodo, turismo di massa e vendemmia, fanno sì che si lavora tantissimo.
    (e chiedo scusa a chi non ha lavoro).
    Tuttavia finisco la stagione tra un mese e resterò a riposo per alcuni mesi.

    Vi saluto e vi auguro un meraviglioso lunedì!
    A prestissimo!!!
    (mi mancate e mi rifarò)

  5. 22 Settembre 2013 a 15:14 | #5

    @Tore
    https://m.facebook.com/home.php?__user=1326921657#!/groups/370417386361848?view=permalink&id=535905999812985&notif_t=group_comment_reply&ref=m_notif&__user=1326921657
    Non so se riesci a visualizzare il link,ma tra i cpmmenti dei partecipsnti viene rappresentato il pensiero corrente.
    Comunque con aspetti diversi la similitudine e’ che in rsgione del profitto si e” disposti a tutto.
    PS: fammi sapere se il link funziona oppure no

  6. Tore
    22 Settembre 2013 a 10:06 | #6

    @Tore
    Piuttosto, per cambiare discorso, come giudichi tutte le polemiche nella tua città a riguardo delle navi da crociera?
    Andrebbe regolamentata oppure ci sarebbe da anteporre la parte economica riguardante l’afflusso dei turisti?
    Non ti sembra ci siano similitudini di comportamento con il caso Ilva?

  7. 22 Settembre 2013 a 10:04 | #7

    @Tore
    ora non ho dotto mano i numeri esatti,ma e’ quella che sancisce l’ineliggibilita’ di e’ titolare di concessioni pubbliche, reti TV, e, da un documento pubblicato dai ” grillini” sembra che le varie commissioni bipartizan abbiano preferito omettere, per poi propinarci il falso teatrino dells contesa politica

  8. Tore
    22 Settembre 2013 a 8:34 | #8

    @Tito”Compagno sauro”
    Ho consultato la legge da te menzionata art. 7 del dpr 30.03.1957 n. 361 ma non mi pare ci siano argomentazioni che parlano di ineleggittimità alle camere in forza di un reato penale.
    Tratta invece di incadidabilità o incompatibilità a soggetti che ricoprono altre cariche pubbliche (sindaci, governatori e amministratori locali) a meno che non si siano dimessi almeno 180 gg. prima della presentazione delle liste.
    D’altronde vorrei citarti il caso Tortora:
    - Giugno 1983 arresto.
    - Giugno 1984 eletto al parlamento di Strasburgo con il partito radicale e rinuncia all’immunità.
    - Settembre 1985 condannato a 10 anni di reclusione
    - Settembre 1986 assolto in appello.
    - Marzo 1988 assolto in cassazione.
    Oltre alla fine del calvario conclusasi con la morte in maggio 1988

    Come potresti verificare la legge 1957 non era stata applicata nel suo caso.

    D’altronde quali sarebbero i problemi affinchè la Corte Costituzionale si esprima in merito e ci ragguagli su questo tormentone estivo?

    Mi pare sia stata più rapida nel dare il suo giudizio sul caso Eluana…. ricordi?

    Che non si voglia perpetuare il classico gioco delle tre carte?

    Buona domenica a te e famiglia.

  9. 21 Settembre 2013 a 17:12 | #9

    @Tore
    La legge alla quale mi riferivo non ha bisogno diragguagli costituzionali e’ vigore dal 1957. sarebbe stato sufficiente la volonta di applicarla!
    Intrallazzi vari PD/PDL. hanno impedito tutto cio’. Il Parlamento sembra sempre piu’ un teatrino della commedia dell’arte con delle marionette i quali fili non siamo certo noi a dirigerli

  10. Tore
    21 Settembre 2013 a 8:03 | #10

    @Tito”Compagno sauro”
    Premetto che con le tue considerazioni sfondi una porta aperta in quanto sono d’accordo su tutto il tuo passaggio.
    E’ proprio quello che volevo intendere.
    Per quanto riguarda le leggi da te citate ritengo che se prima non c’è stata una modifica costituzionale queste non dovrebbero essere applicabili.
    Mi riferisco, per inteso alla retroattività.
    Un ultimo appunto, questo riferito all’attività dei magistrati:
    Hai giustamente fatto il binomio Fiat-Agnelli e Berlusconi-Fininvest; è risaputo che la famiglia Agnelli è in causa per la divisione di alcuni fondi dell’avvocato in località estere.
    Per l’appunto madre vs figlia.
    Che le toghe si siano distratte o abbiano ritenuto di non dover procedere d’ufficio?
    D’altronde anche la nomina a senatore a vita del primate Fiat parrebbe un ulteriore premio in aggiunta a quanto ottenuto dallo stato per diversi decenni.
    E in tema di conflitto di interessi, come credi che abbia votato l’onorevole in occasione degli incentivi per la rottamazione delle auto?
    E tutta la classe politica su stipendi e prebende varie di loro competenza?

    Ritengo, a conclusione, che se vogliono ottenere la nostra fiducia se la devono sudare con fatti concreti.
    Un caro saluto

  11. 20 Settembre 2013 a 17:56 | #11

    @Tore
    bene allora siamo almeno in due esclusi dal termine “italiota” non ho votato, cosi’ alla fine non mi sento partecipe di questo Lettamaio.
    Il nocciolo della questione e’ proprio questo hanno smesso di fare politica preservando solo i propri privilegi. L’unica disputa e’ rosultsta essere quale famiglia/lobby avvantaggiare: Agnelli/Fiat Berlusconi/Finnivest Banche ecc.
    Per uscire da questa situaxione cancerogena non vedo altra prospettiva se non quella di cercare una qualche forma di redristribuzione del reddito procapite e’ impossibile qualsiasi “ripresa” se non si fa girare il denaro. Non puo’ e non deve rimanere fermo immobile in un gruppo ristretto di mani. Non sono certo qualche incentivo elargito a pro di qualche prodotto che fa riprendere l’economia una volta finiti se nescappano, vedi gli investitori stranieri, oppure dentirsi di aver contribuito all’acquisto di un sistema fotovoltaico senza esserne beneficiario……decoder tvdigitsle, ecc.
    E’ innamissibile che ci siano pensionsti con meno di 500 € mensili e altri con piu’ di 5000€ sempre mensil traladciando esempi di 90000€ e piu’ mensili.
    Bene la politica deve risolvere queste sperequazioni non solo togliete l’ICI per. poi mettere l’IMU ritoglierlo a favore delle Service-Tax
    La legge dev’essere uguale per tutti:
    Esiste una legge del 1957 ancota in vigore, che avrebbe reso Berlusconi ineleggibile gia’ dal 1994………credo sia precedente ai fatti.

  12. Tore
    20 Settembre 2013 a 12:09 | #12

    Aggiungo da provocaTore che il termine “italioti”, a quanto pare dispregiativo, dovrebbe contemplare tutti coloro che si recano a votare per beatificare sempre le solite facce, oramai mummificate, a qualunque partito siano esse collegate.
    I risultati sono evidenti.

    Intanto io mi ritengo esentato da quell’appellativo in quanto assente giustificato al voto dopo la ultima presa per i fonfelli del referendum sull’abrogazione del finanziamento ai partiti.

    E non mi ritengo neppure incosciente nel dover delegare altri perchè se devo scegliere l’olio di ricino o la mannite per essere purgato non opterò mai per la logica del male minore.

    Di nuovo ci sono soltanto le nostre pezze cucite sul sedere.
    Buona giornata.

  13. Tore
    20 Settembre 2013 a 11:49 | #13

    @Tito”Compagno sauro”
    D’accordo con te che lo Stato dovrebbe fare di più di una semplice famiglia, ma devo ricordarti che ne rappresenta milioni e con essa milioni di individui.
    Se dovessi aritmeticamente calcolare il "minimo comune multiplo" di una nazione arriverei alla conclusione che il termine minimo di esso è sempre e comunque la famiglia e l’individuo.
    Metaforicamente, e non tanto ho fatto un paragone con l’intento di evidenziare che le scelleratezze del capofamiglia si ripercuotono su tutti i suoi componenti, alla stregua di quanto fanno da sei decenni i nostri politici.
    Francamente non mi sono mai fidato delle persone dalla "bocca buona" ovvero di coloro che pensano al benessere sociale e dichiarano a volte di anteporlo agli interessi personali.
    Tore "non si scallara a su primu buddiru" (Tore non si squaglia/convince alla prima bollitura) è più duro da catechizzare ed in primis alle parole che volano a iosa verifica e giudica i fatti.
    Al pari di tanti ipocriti che alla partita della nazionale intonano l’inno con la mano sul petto e poi ci pisciano sopra classificando da "italioti" gli antagonisti o chi comunque non la pensa al loro modo, anche la nostra beneamata Costituzione da luogo a tante espressioni di ipocrisia.
    Non voglio con questo difendere l’ex premier tanto criticato perchè ha espresso le sue ragioni, giuste o sbagliate che siano… d’altronde lo ha fatto sulle reti di sua proprietà, ma se la memoria non mi inganna ne ho subito altrettante da un tale di nome Scalfaro che "non ci stava" da accuse in qualità di ex ministro degli interni.
    Alla barba degli italiani tutti uguali davanti alla legge, i nostri capi supremi pare ne siano esenti.
    Oltre all’ultimo l’epilogo delle intercettazioni telefoniche Mancino-Napolitano.
    Ma la nostra Costituzione (e qui mi attacco) prevede per il capo dello stato soltanto la responsabilità per atti di alto tradimento o per attentato alla costituzione (art.90).
    Quindi ne deduco che se ipoteticamente il Vs. caro Berlusconi fosse stato a capo dello Stato nessun giudizio e nessuna pena ne sarebbero conseguiti.
    Soltanto un certo Leone si dimise per fatti che non erano contemplati dalla nostra carta ma non era tenuto a farlo.
    Non sono un giurista ma la mia curiosità mi porta ad approfondire certi aspetti della nostra Costituzione, come ho ancora forti dubbi sull’articolo 25 che recita "Nessuno può essere punito se non in forza di una legge che sia entrata in vigore prima del fatto commesso".
    E qui mi sarebbe utile anche il parere di terzi.
    Se questo articolo non è stato preventivamente modificato, come potrebbe dichiararsi consona la legge Severino sul punto che tratta della retroattività?
    A voi l’ardua sentenza!!!!!

    P.s. Quella escursione di Scalfaro non l’ho mai digerita perchè aveva interrotto la visione della partita di Coppa: Inter-Cagliari.

  14. 19 Settembre 2013 a 13:45 | #14

    @Tore
    Tutto giusto, tutto perfetto se lo Stato fosse solo un capofsmiglia alle prese col bilancio familiare. Ma lo Stato e’ e dev’essere di piu’ ,lo Stato ha gli organi politici il quale compito e’ quello di superare le criticita’ che si presentano.
    In realta’ ultimamente hanno smesso di fare politica! Non c’e’ nessuna politica economica di sviluppo, sanitaria per la scuola, ambientale hanno svenduto tutto e continuano a farlo compresa la “sovranita’ monetaria” non sono pilitici, ma amministratori di condomino pure lestofanti che ci porteranno dritti dritti al fallimento inesorabile verso il caos.

    PS: dimenticavo, nessuna aria nupva solo fumo negli occhi il deliquente e’ sempre li’ anzi videomessaggia come se fosse il Capo dello Stato gli “italioti” continuano a seguirlo,la casta si mantiene integra siamo di nuovo in campagna elettorale……..
    Quale aria nuova? e’ sempre la stessa riciclata!!!!

  15. Tore
    19 Settembre 2013 a 11:36 | #15

    Un caro saluto a tutti gli amici del blog.
    Che dite? Si respira aria nuova?
    Riusciranno i nostri beniamini a darci qualche lieta novella?
    D’altronde la Concordia l’abbiamo raddrizzata, al "nemico" ci ha pensato la magistratura, il rottamaTore ha affilato i denti e predice un cambio radicale; non potremo che sperare di ritornare a tempi migliori… magari quelli antecedenti al 1992.. ricordate?
    Io si, eccome… possedevo cospicui conti bancari, auto e barche di lusso; ce n’era tanto anche per la filippina che accudiva alle faccende domestiche ed era proprietaria di una lussuosa villa di Rapallo.
    Peccato che allora ogni singolo italiano era "debitore", in concorso con il debito pubblico, di circa 37 milioni di lire, compresi neonati, poppanti e centenari.
    La vecchia politica che aveva agito fin dalla nascita della Repubblica ha fatto "investimenti", più o meno come un dissennato padre di famiglia che invece di centellinare le sue risorse e distribuirle nel modo dovuto ha chiesto prestiti su prestiti senza mai porsi il problema di come restituirli.
    Piuttosto ha rimandato per decenni il problema richiedendo sempre più contributi fino ad arrivare al tracollo.
    Oggi nulla è cambiato, salvo l’entità della nostra "esposizione" per cui, alla copertura dei soli interessi, si affannano giorno per giorno per attaccarci sul groppone una nuova gabella.
    Se alla soma dell’asino, stracarica fino al limite della sopportazione, aggiungi pure il peso di un francobollo, quello collassa, o crepa o scalcia.
    Belle ideologie quelle della nostra Costituzione; a volte leggere i vari articoli mi provoca un senso di commozione e nello stesso tempo di indignazione quando la vedo bistrattata, interpretata a seconda delle convenienze e quasi sempre disattesa.
    Una delle poche voci che vengono applicate è quella che interessa l’articolo 75 … non è ammesso il referendum per le leggi tributarie e di bilancio…. vale a dire "tu non ci puoi mettere naso" o meglio a contraddire l’articolo 1 … la sovranità appartiene al popolo…
    L’evasione fiscale è una grande piaga sulla quale la nostra politica cerca l’alibi della sua inefficacia e nullità senza considerare che tanti artigiani e liberi professionisti si trovano, dato l’eccessivo carico, a fare una scelta: dare da mangiare alla propria famiglia o alimentare il senso del dovere e dare a Cesare il frutto del suo sudore per mantenere gli inutili e voraci carrozzoni, icona della nostra Repubblica.
    Che smacchino, rottamino o asfaltino veramente, magari rimboccandosi le maniche e facendosi venire i calli alle mani tanto per capire che oggi fare impresa è un grande sacrificio, e visto l’impegno che viene attuato per distruggerla, è anche un rischio senza la certezza di avere un reddito gratificante o almeno adeguato al proprio lavoro.
    L’istinto di sopravvivenza intanto è innato nella specie umana e spesso certe azioni, seppure poco legali, hanno una attenuante se non una giustificazione.
    "Leggittima" difesa se non anche "mors tua.. vita mea".
    Buona giornata

  16. Tore
    8 Settembre 2013 a 9:53 | #16

    @cla
    A quanto pare il blog si sta riducendo ad un colloquio a due.
    Effettivamente la telefonata è più pratica e diretta ma resta sempre uno scambio reciproco di idee tra due persone.
    Non disponiamo della tele-conferenza e neppure i nostri colleghi possono disporre di intercettazioni.
    Preferisco rendere tutti partecipi delle mie idee, giuste o sbagliate che siano, e nel caso scambiare giudizi in merito, e se poi qualcuno mi manderà a quel paese, accetterò di buon grado… BASTA CHE MI PAGHI IL VIAGGIO…
    Andata e ritorno e possibilmente in prima classe.
    Buona domenica

  17. cla
    4 Settembre 2013 a 15:49 | #17

    Grazie Tore.
    Nel frattempo mi sono un po’ documentata ed in effetti e presto per alzare il pugno in segno di rabbia.
    Appena avro’ tempo entrero’ nel discorso.
    Quello che ho letto ed i ragionamenti che ho fatto di conseguenza mi hanno fatto rizzare i capelli.
    Ma, appunto, dal momento che non si conoscono ancora i dettagli della nuova tassa (a parte che ci tocca pagare comunque) sto buona, zitta e calma.
    A presto!

    PS
    ma il blog e’ solo di noi due Tore?
    Non facciamo prima a telefonarci?
    :-D
    :-D
    Magari ci appaga di piu’ spendere qualche centesimo per una telefona piacevole :-D
    (non fare caso alle mie provocazioni………..)
    :-D

  18. Tore
    4 Settembre 2013 a 12:00 | #18

    @cla

    Potrei risponderti io anche se non credo che il mio commento in proposito possa essere "equo ed imparziale".
    Intanto premetto che sono sempre stato avverso a queste espressioni straniere per renderle ancor meno comprensibili; che sia in crisi anche la nostra lingua oltre alle nostre tasche?
    Avevo già espresso tempo addietro la mia avversione alla tassa Imu, giusto per il diritto di avere un tetto sotto il quale dimorare.
    Anche perchè diventa discriminatoria verso coloro che hanno fatto le formiche per tutta una vita in confronto a quelle cicale che magari si sono dedicate alle agiatezze e pretendono poi che sia lo stato a dargli una sistemazione.
    A prescindere da chi l’ha imposta o da chi l’ha abolita si tratta comunque di una tassa patrimoniale che colpisce una proprietà che non da reddito cosi’ come invece possono esserlo titoli e obbligazioni.
    Queste, purtroppo,non danno lavoro ma guadagni.
    Avessi tenuto il salvadanaio integro, ora avrei un bel gruzzoletto sotto il materasso e sicuramente una casa popolare con un canone inferiore alle quote condominiali di mia spettanza.
    Fatta questa premessa credo che la TASSA SUI SERVIZI abbia nel suo insieme diverse "gabelle".
    Intanto è incorporata la tassa sui rifiuti che pagavamo comunque anche prima, oltre ad alcuni servizi cittadini che sono a beneficio di tutta la comunità.
    Compresi gli affittuari.
    Avere nel proprio quartiere le strade pulite, le fogne che funzionano, l’illuminazione pubblica, l’asfalto e magari anche un po di verde, oltre a renderlo vivibile diventa anche uno strumento che da maggior valore all’immobile di proprietà e lo differenzia da alcune fatiscenti baraccopoli che sono spesso presenti in quasi tutti i comuni d’Italia.
    Personalmente sono più favorevole a questa tassa sui servizi che non a quello sulla proprietà.
    Come quando paghiamo la tassa di circolazione (ora di possesso) senza che ci siano strade adeguate per circolare.
    I comuni comunque non facciano le vittime, perchè di risorse leggittime o meno ne hanno a iosa; piuttosto controllino meglio gli sprechi perchè trovo assurde notizie dove si pagano 750 mila euro per un concerto laddove la cittadinanza vive sommersa dai rifiuti senza mai venirne a capo.
    Per il resto dobbiamo solo attendere nello specifico come si articola questo nuovo balzello e potremo meglio giudicarlo senza pregiudizi.
    Buona giornata.

  19. cla
    2 Settembre 2013 a 7:20 | #19

    Buon lunedì…….
    Scusate l’assenza, ma avevo dei giorni estremamente intensi.
    Non ho avuto nemmeno tempo di restare informata sugli ultimi sviluppi del nostro paese.
    Ho letto la parola “service-tax”. Non e’ italiana. Magari non ci riguarda. Magari.
    Pero’ mi sa che e’ una bella fregatura per molta gente.
    Mi serve un’idea equa e imparziale su questa ennesima tassa burlona.
    Chi me ne parla?
    Auguro un sereno inizio settimana………….

  20. Tore
    24 Agosto 2013 a 10:33 | #20

    @cla

    Tu semplifichi gli eventi con estrema naturalezza.

    Effettivamente, così come credo succeda nella stragrande maggioranza delle famiglie, SI VA AVANTI PER IL QUIETO VIVERE.
    iL "sesso debole", quello che a metà degli anni 60 si prodigava e manifestava per l’emancipazione e la parità, ha oramai ottenuto il suo scopo.
    Ad eccezione della parità….
    Debbo però ammettere che i martelli che fanno parte del mio campionario non sempre vengono utilzzati come arma da offesa.
    Con i martelli si appendono i chiodi e sui chiodi si possono appendere anche i mariti.
    Nel senso: "stai buono lì e non muoverti".
    Ne conosco tanti di quegli sventurati costretti perennemente a dire controvoglia "tesoro" "topolino" "ciccina" ma che nel loro recondito pensiero prevale un improbabile scenario di vendetta.
    Personalmente, in questi frangenti che chiaramente descrivo con ironia, mi ci diverto, anzi ne sono il provocaTore e se talvolta mancasse la reazione ne resterei deluso.
    Tanto nelle unioni collaudate la coppia non scoppia: sono io che spesso e volentieri scoppio dal ridere.
    Innescando inesorabilmente una reazione a catena…

  21. cla
    23 Agosto 2013 a 7:39 | #21

    Buongiorno.
    Tore, mi diverti sempre.
    Ma mi rincresce che sei costretto a doverti cullare nella certezza della nostra accuratissima ed edificantissima TV-Italiana :-D
    E se la buttassi dalla finestra? Magari per un paio di giorni starai senza Biutiful :-D
    Ho letto una vignetta di Snoopy. Indovina chi mi e’ venuto in mente?
    Dice così: (Snoopy si crede lo scritTore nato e cerca di piazzare qualche suo racconto o romanzo)
    “Sebbene suo marito andasse spesso in viaggio, ella odiava stare sola”
    “Ho risolto il nostro problema”, disse egli. “Ti ho comprato un San Bernardo. Si chiama Estrema Riluttanza.”
    “Adesso quando vado via sai che ti lascio con Estrema Riluttanza.”
    Ella lo colpì con un mestolo.

    Non sembra quasi un momento ilare della famiglia Tore?
    :-D
    Buon proseguimento di venerdì…………. :-D

  22. Tore
    22 Agosto 2013 a 9:21 | #22

    @Tito”Compagno sauro”
    Perchè no?
    D’altronde non siamo da meno di certi personaggi, e depone a ns. favore il fatto che non abbiamo alcun ritorno in termine pubblicitario ed economico.
    Ognuno di noi ha nei ricordi tanti aneddoti a volte anche divertenti con i quali condividere qualche momento di allegria.
    Ajoh, che aspetti?

  23. 21 Agosto 2013 a 17:04 | #23

    @Tore
    pensi che possa esser utile al blog inserire un’intera pagina dedicata ai gossip? anche non solo quelli inerenti ai “classici” vips, ma inserendo anche i nostri, i fatti nostri, che possa interessare a qualcuno quello non so ad esempio le prime azioni mattutine appena svegli?
    si potrebbe creare una sala “comari” solo – pettegolezzi e fatti piu altrui che propri-!!!

  24. Tore
    21 Agosto 2013 a 11:18 | #24

    Per fortuna i ns. Tg allietano il ns. ozio estivo con le notizie di gossip più disparate.
    Fossero solo quelle ci metterei la firma barattandole con altre più negative rivolte ai paesi in sommossa, ai quotidiani delitti, alle balle più grossolane dei ns. politici.
    Fossero solo quelle avrei risolto i miei piccoli problemi con una alzata di spalle oppure una "scrollata" di qualcosa che Vi lascio immaginare.
    Al limite lascerei spenta quella Tv tanto amata e odiata e dedicherei il mio tempo magari con una partita a briscola con la mia gentile signora (che bara sempre).
    Intanto ieri, in attesa di dovermi sorbire la solita straziante puntata di Beautiful che mi viene giornalmente imposta col rigore di un silenzio totale privo di battute ironiche, (queste sono le condizioni per poter sedere a mensa) mi sono fatto una scorpacciata…. di pettegolezzi.
    Ho appreso dell’uscita in pubblico del nuovo Royal baby, dell’arrivo di madonna a Roma, (scrivo in minuscolo per rispetto a quella originale) del nuovo cucciolo di cane arrivato alla famiglia Obama, della movida dei ns. beniamii vip…. ed altro che ora mi sfugge.
    Lo stomaco ha retto e la digestione è andata a buon fine.

  25. Tore
    15 Agosto 2013 a 8:15 | #25

    @Tito”Compagno sauro”
    Ho letto il link e devo purtroppo dedurre che il dio denaro viene tenuto sempre tra i “valori” più gettonati.
    Anche questa lobbie, tra le tante, gode spesso di impunità e sotto la coltre della notizia di interesse pubblico possono esprimere a loro piacimento quanto passa loro per la testa, giusto per coprire uno spazio nel giornale o fare scoop di bassa lega.
    Poco importa se speculano sul dolore e/o sulle disgrazie altrui, ed eventuali sanzioni vengono ahime compensate dal profitto nella vendita del prodotto taroccato.
    E per giunta li foraggiamo con denaro pubblico.

  26. 14 Agosto 2013 a 22:59 | #26

    @Tore
    temo che le tue ” paure” siano fondate la notizia del donatore americano sembra falsa puro sciacallaggio mediatico all’ uopo ecco il link:
    http://www.tvblog.it/post/368553/giornalisti-mediaset-siete-sciacalli-ci-fate-schifo-il-padre-della-piccola-giada-si-sfoga-su-facebook
    da leggere!!!

  27. Tore
    12 Agosto 2013 a 9:07 | #27

    @Tito”Compagno sauro”
    “Pare, se le notizie giunte alle nostre orecchie sono veritiere”… così mi ero espresso.
    Pare anche che la notizia sia stata successivamente smentita dai genitori della ragazza.
    Possiamo mettere mai in dubbio la qualità, l’onestà e l’affidabilità dei ns. media?
    Io intanto ritiro con le dovute scuse le mie accuse all’improbabile eroe americano, ferme restando le conclusioni per personaggi di quella specie.
    Mentre la conduttrice americana continua imperterrita le sue assurde crociate….
    Che si cuocia nel suo stesso brodo.

    Claudia che fai?

    Con questa tua esposizione apocalittica hai sconvolto la mia giornata!!!!!

    Che dire?….. IO SPERIAMO CHE ME LA CAVO.

  28. cla
    12 Agosto 2013 a 8:46 | #28

    Terra sconvolta dai terremoti: tre forti scosse in poche ore.

    I geologi non riescono a spiegarsi l’attività sismica in continuo aumento-I particolari dell’allarme

    ………………………….
    Io un’idea ce l’ho:

    Già oggi il quadro della nostra società corrisponde alla seguente profezia dell’apostolo Paolo: "Negli ultimi giorni verranno tempi difficili, perché gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, ribelli ai genitori, ingrati, irreligiosi, insensibili, sleali, calunniatori, intemperanti, spietati, senza amore per il bene, traditori, sconsiderati, orgogliosi, amanti del piacere anziché di Dio, aventi l’apparenza della pietà, mentre ne hanno rinnegato la potenza", cioè porteranno il nome di cristiani senza esserlo (II Timoteo 3:1-5).

    7 Poiché si leverà nazione contro nazione e regno contro regno; ci saranno carestie e terremoti in vari luoghi; 8 ma tutto questo non sarà che principio di dolori. Matteo 24, 7-8

    Dico: questo e’ solo l’inizio della fine. Ne vedremo delle belle…………….. sigh

  29. 11 Agosto 2013 a 10:55 | #29

    @Tore
    e’ vero l’ ignoranza non possiede confini, specie quando si fa affidamento ai luoghi comuni: il colore della pelle non e’ indice di “differenza” lo e’, invece, l’intelligenza, l’onesta’ e la cultura.
    POI CI SONO I BASTARDI VIGLIACCHI….

  30. Tore
    10 Agosto 2013 a 10:40 | #30

    Le pagine tiscali, sempre attente ai vari problemi sociali stavolta ci hanno fatto conoscere un "grave" atto di razzismo subito a Zurigo dalla ricca afro-americana Oprah Winfrey.
    Il fatto:
    Interessata ad una costosa borsa di lusso presso una boutique locale si è sentita proferire dalla commessa le seguenti parole "lasci stare, non se la può permettere…".
    A parte il fatto che la venditrice ha fatto una gaffe enorme, detto dal sottoscritto che fa il commerciante da circa mezzo secolo, ritengo che avrebbe dovuto dapprima sondare con tatto le potenzialità della cliente ed agire di conseguenza.
    Ma il razzismo che "c’azzecca"?
    Perchè era di colore?
    Probabilmente la stessa frase l’avrei sentita proferire in una concessionaria Ferrari nei miei confronti, anche se la mia pelle non è nera.
    E la ricca signora discriminata ha pensato bene di farsi della pubblicità a costo zero riportando la notizia in una trasmissione televisiva sul razzismo condotta da certo Larry King.
    Peccato che quella Tv d’oltre oceano, patria della democrazia parlata, non abbia fatto, così come avviene su tiscali, alcun accenno su una bambina italiana di 11 anni morta appunto per l’eccessivo "patriottismo" di un loro connazionale.
    Credo sappiate a cosa mi riferisco.
    Pare, se le notizie giunte alle nostre orecchie sono veritiere, che il "generoso" donatore di midollo spinale, iscritto nelle relative liste, si sia tirato indietro nel suo altruismo perchè il ricevente non era un suo/sua connazionale.
    Avesse ritirato la sua offerta, sarebbe stato anche accettabile; non sta a noi sindacare le sue decisioni, magari motivate dalla paura di un intervento invasivo, e non voglio credere che la nazionalità della bambina fosse un pregiudizio; probabilmente avrebbe rifiutato la donazione anche ad altre persone che non fossero residenti nella grande mela.
    No, il signore non è un razzista, E’ SEMPLICEMENTE UN BASTARDO, UN PEZZENTE DAL PETTO GONFIO DI FALSITA’, PROBABILMENTE MARCIO DAL MIDOLLO FINO ALL’INVOLUCRO CHE LO CONTIENE.
    Dispiace per la bambina ed i suoi familiari ai quali va tutto il mio affetto, ma se per una improbabile ipotesi dovessi avere necessità o aiuto da elementi del genere, preferirei andare incontro al mio destino.

  31. Tore
    8 Agosto 2013 a 9:43 | #31

    Aggiungo anche i miei auguri alla coppia Tito Antonella.
    Io che fra qualche mese festeggerò i miei 40 anni di matrimonio, fatti di tante sdolcinature del tipo: “obbedisco” “sissignora” “pietà” “perdono” “ahia” ho trovato la mia dimensione e la mia logica di vita.
    La dimensione si è sviluppata nella taglia degli indumenti; buoni pasti e pure abbondanti a compensazione delle continue vessazioni.
    La logica di vita è quella che porto ancora i pantaloni; questo mi è ancora concesso, giusto per un senso di pudore.
    In sintesi: sono stato catechizzato.

  32. cla
    8 Agosto 2013 a 8:27 | #32

    Poveri mici!
    Non vorrei mangiare un gatto, ma se non lo si sa…………… pero’ capisco che prima di morire di fame si arrivi anche a cucinare il proprio animale di compagnia.
    C’e’ chi per fame ha fatto altro…………. bleah………..

    Oggi e’ l’8.8.
    Se non ricordo male si festeggia un anniversario di matrimonio !!!
    AUGURI TITO E ANTONELLA!!!!
    Noi l’abbiamo festeggiato ieri: 31 anni di guerra e pace. Martelli, ferri da stiro e Zingarelli anche in casa Cla.
    :-D
    :-D
    ma anche tanto Amore! ;-)

    Abbiate una appagante giornata………..!!!!

  33. Tore
    7 Agosto 2013 a 9:50 | #33

    <a href="#comment-34041">@cla </a>
    "Succhittu" significa sugo (generalmente speziato e con una componente forte di aceto)).
    Alcune carni, quali la selvaggina, hanno dei sapori forti che necessitano di condimenti particolari.
    Se cucini il pesce questo trattamento si chiama "scabecciu".
    Generalmente il coniglio, in alternativa all’arrosto viene cucinato in questo modo, ed il gatto per quanto simile, subisce lo stesso trattamento, esclusa la testa che non va mangiata.
    Non confondermi per uno chef, ma nei periodi più neri della nostra storia questo animale non passava vita tranquilla, ed io nativo del dopoguerra ho recepito certe usanze.
    Anzi, a dire il vero una volta, con l’inganno, ho avuto modo di assaggiare il povero micio.
    Ti racconto l’aneddoto:
    Nel mio quartiere c’era una cricca di giovani bontemponi che faceva incetta di questi felini anche in casa di amici comuni.
    Si usava allora, in assenza di discoteche, andare a ballare in giro per le case, ospitati qua e là a seconda dei casi.
    Premetto che io non facevo parte di questo gruppo ma conoscevo le loro bravate.
    Gli animali rapiti finivano poi "in sa piola" (nella bettola) di Tziu Memmu che li cucinava con un contorno di fave.
    "Fai buddia e cunillu" (fave bollite e coniglio) era il loro slogan ed anche il cuoco partecipava con le mascelle all’abbuffata.
    In giorno, chissà come, scomparve anche il gatto di tziu Memmu ma l’oste non si preoccupò più di tanto in quanto l’animale, come nella sua indole, era abituato a cercare avventure fuori dal giardino domestico.
    Qualche settimana dopo vengo invitato, assieme ad altri amici ad una "picchettara" (mangiata) gratis proprio nella bettola di Tziu Memmu.
    Poichè l’invito veniva da persone insospettabili e poichè radio quartiere non aveva dato in quel periodo notizia di rapimenti, andai fiducioso alla cena.
    Tutto buono, anche perchè lo chef era un vero principe della cucina.
    Poi si levò quasi unanime un coro "pappa pezza de fillu tu" (mangia carne di tuo figlio) rivolto al locandiere il quale, dopo una pausa di riflessione arrivò a capire che "su fillu" era il suo povero micio, sequestrato tempo prima e sacrificato al vorace appetito dei commensali.
    Io ebbi un attimo di ribrezzo, ma la reazione dell’oste fu talmente aggressiva che nel locale scoppiò la classica americanata stile far west.
    La mia fuga da recordman verso casa favorì la digestione e mi salvò le ossa, ma il malessere psicologico tardò a scomparire.

  34. cla
    6 Agosto 2013 a 10:03 | #34

    “succhittu”? che e’ Tore?

    Ma a Nina piacciono i gatti?
    Magari desidera 3 compagni nuovi di gioco?
    E l’euro per fare la spese glielo darai tu?
    :-D

  35. Tore
    6 Agosto 2013 a 7:32 | #35

    @cla
    “O diremo ai nostri figli che il vicino ci ha regalato dei conigli durante un suo slancio di generosita’?”
    Vedremo.
    Caso mai vi invito a cena……….

    Mi sorge un dubbio: la cena sarebbe composta dai micetti cucinati a “succhittu”?

  36. Tore
    6 Agosto 2013 a 7:24 | #36

    Un sistema per i tuoi gatti ci sarebbe.
    L’ho appreso da una performance del nostro comico Benito Urgu.
    Anche perchè troveranno sempre un pretesto per sanzionarti.
    Se gli dai poca roba da mangiare e magari a buon mercato ti accuseranno di maltrattamenti.
    Se al contrario li tratti con bocconcini di marca scatterà il reddittometro.
    Tu invece dai loro un euro a testa e potranno comprarsi quello che desiderano.

  37. cla
    5 Agosto 2013 a 14:31 | #37

    Tore, mi fai morire!
    Nel senso positivo, eh! :-D
    Ho cercato l’articolo di Grazioli ma non l’ho trovato. (non riesco ad aprire le pagine di Tiscali).
    Ehm, come la metteremo con i nostri 3 gatti?
    Dovremmo insegnare loro qualche giochetto da circo affinche’ si auto-mantengano……?
    O diremo ai nostri figli che il vicino ci ha regalato dei conigli durante un suo slancio di generosita’?
    Vedremo.
    Caso mai vi invito a cena……….
    :-D :-D
    e ci consiglieremo…………. d’accordo?
    :-D

  38. Tore
    5 Agosto 2013 a 11:15 | #38

    Nelle pagine tiscali appare un articolo firmato Grazioli che ci comunica l’attenzione dell’agenzia delle entrate, attraverso il redditometro, sui nostri animali di affezione.
    Ahime!! in casa abbiamo la nostra Nina che sicuramente verrà presa di mira dal fisco.
    Se proponessi alla mia "dolce" metà di alienarla, quella come minimo mi caccerebbe fuori di casa "a son’e corru" (papale papale… a pernacchie).
    Come fare per evitare che vengano a spulciare il mio portafoglio e magari scoprire "su fogheri" (la cresta sulla spesa) che faccio puntualmente eludendo il controllo della moglie?
    Visto che è impossibile disfarsene per il motivo sopra citato, proverò con altri stratagemmi:
    Acquistare i crostini e la coscetta di tacchino in nero.
    Lo stesso potrebbe succedere per le visite veterinarie e relativi vaccini.
    Lavaggi e toelettes categoricamente dentro le quattro mura domestiche a meno chè non ci sia qualche volontario che gratuitamente si proponga di farlo… ne conoscete qualcuno?
    E se invece della piccola "quattrozampe" avessi da mantenere una famiglia numerosa cosa potrebbe succedere?
    Controllerebbero la frequenza di pappine, pannoloni e visite pediatriche?
    Arriveremo come nell’impero cinese a dover ridurre le nascite magari tagliandoci gli zebedei?
    Caro papà, tu l’hai scampata bella, con 7 figli da mantenere ed uno stipendio da operaio!!!!
    Ora si arriva al paradosso; senza essere tacciato da razzista, omofobo e quant’altro abbiano inventato per rincoglionirci, chi controlla il flusso dell’emigrazione che di figli (e di mogli) ne ha in abbondanza?
    Come se li possono permettere?
    Andassero a controllare quelle bestie a due zampe che manteniamo seduti sugli scranni della politica e della governance pubblica.
    Ma usino la precauzione di vaccinarsi contro la rabbia.
    Quelli abbaiano, mordono e per di più mangiano a quattro ganasce!!!!
    Il loro "calore" o "estro" si manifesta soltanto in periodo elettorale…

  39. Tore
    5 Agosto 2013 a 8:40 | #39

    Quando agli arbori della vita gli Italiani forgiavano i martelli ed altri strumenti da lavoro i cinesi erano impegnati a fare figli ed a curare le piantagioni di riso.
    Ora che ci hanno copiato, dalle nostre parti, di quelli nostrani se ne vendono ben pochi; eppure si dice che il martello è il capo officina tanto da essere presente in ogni famiglia.
    Il mio campionario è piuttosto vasto, potrei presentarlo alla mia clientela con perizia di particolari, ma chi sa farne buon (o cattivo) uso è la signora Tore.
    Prima “mi feriva” con le parole utilizzando il dizionario Zingarelli, poi “mi stirava” con i ferri da stiro, ora il martello perchè lo trova più pratico e preciso.
    La sua arma preferita è il “malepeggio”, tipico strumento utilizzato in edilizia.
    Bisognerebbe inserire nel nostro lessico anche la parola “Toricidio”.
    A proposito di contraffazione, ora arrivano da tutte le parte anche i famosi coltelli Pattada.
    Sono simili nella figura ai nostrani ma cambia la tempera, la finitura ed il taglio.
    Il classico ferraccio.
    Se mai dovesse capitarmi la sventura di essere accoltellato da chicchesia, preferirei utilizzasse “sa nostra leppa” anche perchè non vorrei correre il rischio di contrarre il tetano.
    Buona giornata.

  40. cla
    5 Agosto 2013 a 7:33 | #40

    Buongiorno.
    Una volta ci si limitava all’uxoricidio.
    Evidentemente la situazione che si verificava di regola nel passato era l’uccisione della moglie da parte del marito. Da qui l’assenza, nella casella lessicale, di un corrispettivo inverso. Per questo motivo, uxoricidio è passato a significare genericamente anche “uccisione del proprio coniuge”.
    Quindi hai ragione, Tore. Bisognerebbe estendere la parola omicidio a tutte le categorie per essere equi. sigh.
    Tore, ieri, per fatti miei, mi sono letta la leggenda di Thor. Intuisci chi mi e’ venuto in mente mentre guardavo l’immagine di Thor (con folta chioma…….) che brandisce il martello……..?
    :-D Ho cercato di capire se il martello era di marca cinese o sarda e nel mentre riflettevo e leggevo mi e’ saltato agli occhi questa parentesi (il Martello di Thor, comparato al Vajra vedico-tibetano)…….. :-D
    Nomen est omen! Eh!
    PS
    non ricordo se negli anni che si scherzava sui martelli sardi si e’ mai nominato Thor…..e se caso mai mi scuso per l’essere ripetitiva e/o noiosa
    :-D
    Meravigliosa giornata a tutti!

  41. Tore
    4 Agosto 2013 a 9:09 | #41

    Leggo tra i commenti tiscali un articolo firmato Tiziana Bartolini a titolo “Una commissione bilaterale contro il femminicidio: finalmente”.
    Premetto che non ho capito il senso, tanto che mi sorge il dubbio che chi mi aveva appellato qualche giorno fa come asino potesse avere ragione.
    (A proposito… il mio parrucchiere è andato in ferie e la mia capigliatura avrebbe bisogno di una ripassata!!!!!)
    Cosa significa “femminicidio”? Ritengo, senza avere cultura particolare, la soppressione o l’uccisione di una persona di sesso femminile.
    Più o meno ha la stessa valenza di omicidio che viene o veniva generalmente usato per indicare l’assassinio in genere sia uomo che donna.
    A cosa servirebbe una commissione ad hoc quando esistono leggi che regolano in materia?
    Forse che le pene dovrebbero essere più pesanti rispetto a quelle che vengono applicate su chi toglie la vita al sesso forte?
    Una macabra interpretazione dello stile “quote rosa”?
    Non prendetemi per maschilista ma a mio parere un delitto è un delitto, chiunque ne sia la vittima, bambini compresi che nel suddetto testo sono stati completamente ignorati.
    Se poi si fa suona tutta questa grancassa per essere precisi e puntigliosi allora aggiorniamo i nostri vocabolari e chiamiano le cose per i termini esatti.
    Canicidi, gatticidi, pollicidi, maialicidi, deputaticidi…..
    Cidipighirisupuntori!!!!

  42. Tore
    3 Agosto 2013 a 8:46 | #42

    @cla

    Toh! non ci avevo pensato.
    In tal caso… magra soddisfazione se non quella di aver eliminato un avversario tosto, difficilmente superabile nel confronto elettorale.
    Sempre che poi non faccia come l’araba fenice che risorse dalle sue ceneri.
    Se anche fosse una vittoria, non certamente politica, non capisco cosa ne verrà in pancia a tutti coloro che brindano per il lieto evento.
    Eppure sono coloro che non arrivano mai a fine mese a cui personalmente mi sentirei di dare un consiglio pratico.
    Invece della bottiglia di spumante, visto che sei alla fame, comprati qualche ala di pollo e ci mangi un giorno, te e famiglia.
    E se proprio non puoi fare a meno di festeggiare… allora compra la malvasia.

  43. cla
    3 Agosto 2013 a 8:13 | #43


    e se le bollicine invece fossero per brindare alla condanna di chi sapiamo?
    :-D
    :-D

  44. Tore
    3 Agosto 2013 a 8:12 | #44

    @Tore
    A proposito del canone Rai.
    Nel suo piccolo, anche il mancato pagamento di questa tassa dovuta all’erario si potrebbe configurare come evasione fiscale.
    E siccome l’argomento dei questi giorni, sia nei media che nei social network, è proprio di questa impronta, riportandomi a quanto avevo espresso qualche girono fa sulle persone dalla bocca buona e dai sani principi morali (quelli degli altri), sarei curioso di sapere quanti di quei personaggi siano in regola.
    Perchè a chiacchere siamo tutti santi, competenti e ligi al dovere!!!!!
    MI FACCIA IL PIACERE….

  45. Tore
    3 Agosto 2013 a 8:02 | #45

    @cla
    Possibili ipotesi le tue, anche se del razionamento dell’acqua non me ne sono reso conto.
    LA USO LO STRETTO INDISPENSABILE!!!! Perchè arruginisce lo stomaco e ci fa crescere le rane.
    Ho pensato invece a diversi eventi a me ancora sconosciuti:
    Che il Cagliari abbia conquistato lo scudetto.
    Che il governo “del fare” sia passato dalle parole ai fatti.
    Che sia finita la crisi economica e sociale e si sono aperti milioni di posti di lavoro.
    Che abbiano abolito Imu e ridotta l’aliquota Iva.
    Che useranno il redditometro per scovare evasioni più corpose e non di sopravvivenza.
    Che non verrà più corrisposto il canone Rai.

    Sarebbero spiegazioni più plausibili, però un sesto senso mi dice che si tratta di euforia spicciola… d’altronde noi italici ci accontentiamo anche di poco!!!!

  46. cla
    2 Agosto 2013 a 21:12 | #46

    Ciao Tore

    Ho due risposte:

    - o erano tutte le persone che ho invitato a fare parte della cricca, che per entrarci pero’ bisogna pagare un pegno in liquido alcoolico e ne hanno approfittato delle bollicine in super offerta……

    - oppure stanno per razionare l’acqua dalle vostre parti………..

    Tu sai la risposta?

  47. Tore
    2 Agosto 2013 a 11:18 | #47

    Sono appena rientrato dal supermercato per fare la solita spesa settimanale.
    Alle casse il mio modesto carrello era preceduto da una lunga coda di altrettanti carichi di casse di spumante.
    Mi domando il motivo.
    Sarà previsto un aumento del dolce nettare?
    Anticipi di spese per il ferragosto?
    Previsioni per le prossime feste natalizie e di capodanno?
    Fine del Ramadam?
    Sbornia collettiva?
    C’è qualcuno che saprebbe darmi una spiegazione?

  48. 30 Luglio 2013 a 21:36 | #48

    @Tore
    certamente potendo scegliere e’ preferibile non subirla……….se costretti dagli eventi meglio optare per una via di fuga intelligiente lasciando il prepotente bollire nel suo brodo!!!!

  49. Tore
    30 Luglio 2013 a 8:28 | #49

    @cla
    Non sai cosa ti perdi mettendo in atto sa crabonera.
    E’ rilassante, il sangue scorre e ne beneficiano stomaco e fegato.
    Ginnastica fai da te!!!!!
    L’importante è non subirla…. vero Tito?

  50. cla
    30 Luglio 2013 a 7:16 | #50

    Tito, rido alla scena del qualcuno nascosto dietro un auto………..chiedendo poi asilo al parroco per fuggire ad un Compagnosauro inferocito :-D
    Ilare ma a anche inquietante questa immagine :-D

    Non vale la pena alterarsi troppo e troppo spesso.
    Chiedetelo al vostro stomaco o al fegato.
    Siamo superiori a certe cose.
    Ci vuole ironia e la vita torna a sorridere…..
    :-D

    Auguro a tutti una meravigliosa giornata !
    :-D

  51. 29 Luglio 2013 a 18:14 | #51

    @cla
    conoscendomi io al tuo posto non avrei mollato l’osso, se poi mi avesse etichettato “straniero” con tono di disprezzo………c’e’ ancora qualcuno per aver usato parole simili costretto a nascondersi dietro le auto in sosta per poi rifugiarsi in chiesa………cmq hai adottato la soluzione piu’ intelligiente spesso tra 2 litiganti il terzo gode…..

  52. cla
    29 Luglio 2013 a 10:19 | #52

    Grazie Tore.
    Ma non vorrei sporcarmi le mani…………..
    ;-D
    o contagiarmi………….
    ma tutto sommati hai ragione:
    “Quando ce vò, ce vò..”
    :-D

  53. Tore
    29 Luglio 2013 a 9:55 | #53

    @cla
    Purtroppo all’arroganza non sempre si può rispondere con cortesia e buone maniere, ci vorrebbe talvolta un bel “DO DI PETTO” anche se poco nobile.
    Visto che eravate due signore e non c’era l’obbligo della cavalleria avresti dovuto utilizzare il metodo a noi conosciuto dai tempi di Mastro Lindo: “SA CRABONERA”.
    Istruzioni per l’uso:
    Accostarsi gentilmente alla controparte, con la mano sinistra prenderla per il bavero mentre la destra afferra il cavallo dei pantaloni o il fondo de “sa fordetta” (sottana), accompagnarla gentilmente altrove, magari aiutandola con una sana pedalata sulle chiappe.
    Se sei mancina inverti le posizioni.
    Hai sicuramente la mia approvazione ed anche quella dello staff arcobaleno.
    D’altronde quando ce vò ce vò…
    Buona giornata.

  54. cla
    29 Luglio 2013 a 8:56 | #54

    Raccontino:

    Sabato sera alla sagra di paese:
    Scena:
    sto seduta ad un tavolo "difendendo" 6 posti.
    Non c’era molto da difendere, in verità. Posto ce n’era.

    Poi però arriva una signora datata con nipotina ca. 11enne.
    Si siede accanto a me, senza chiedere nulla.
    Dopo poco si sposta in un po’ in là e tira una sciarpa per occupare i "miei" posti.
    Mi giro e le dico:
    "Signora, noi siamo in 6"
    - " Noi in cinque".
    "Vabbe’, ma lei si è seduta senza chiedere se è libero"
    La Signora replica incattivita:
    "Sa perché non ho chiesto? Perché lei mi sembrava estera!"
    (Estera? Penso: ma agli esteri non si parla? E se l’estera sapesse l’italiano?)
    Bollo: ma si vede così bene che sono estera? Per usare il temine da lei finemente scelto……
    Non ne posso più di questa storia. Qui non sono Italiana, per gli altri non sono Tedesca o Svizzera.
    Non sono nulla………… !!)
    Ora ero incattivita io e le ringhio:
    "Comunque noi siamo in 6"
    Interviene la nipotina:"Nonna, dai, lascia stare. Va bene così"
    (la nipotina che educa la nonna. Siamo ben messi)
    Però la nonna non molla l’osso e mi attacca:
    "Ma lei fin dove pensa di occupare il tavolo?"
    - "Signora, siamo in 6. Faccia un pò lei!!!"

    Poi sono arrivati gli altri 5 e si sono seduti.
    La gentil signora si spostava verso di noi ed il mio vicino di banco si spostava verso di lei.
    Poco dopo, prima che abbiamo iniziato a mangiare, vicino a noi si e’ liberato un altro tavolo e ci siamo spostati
    lasciando la vipera nel suo brodo.
    A giudicare dalla sua espressione cantava vittoria e si auto-congratulava per il suo bel fare.
    Povera gente.
    Non sa vivere e non sa godersi la vita.
    Inoltre che bell’esempio per la nipotina, vero?
    E poi si parla male dei giovani e delle loro maniere poco educate.

    Se la soprannominata "signora" sapesse che è finita in un blog………….
    magari si applaudirebbe per la notorietà offertole…………..
    :-D :-D :-D

    Buon proseguimento di giornata e buona sopportazione del caldissimo caldo ! :-D

  55. 26 Luglio 2013 a 15:43 | #55

    @Tore
    forse hai ragione ci vorrebbero dei distinguo, ma, escludendo Pele’ del quale conosco solo il valore sportivo, credo che gli altri abbiano tutti in comune l’aver barato chi fiscalmente chi sportivamente induubbiamente hanno gravemente inficiato i loro “meriti”

  56. Tore
    26 Luglio 2013 a 9:10 | #56

    Leggo nei commenti tiscali relativi all’atleta Pantani un coro quasi unanime a giustificare e/o a negare una evidenza ormai accertata.
    In precedenza si commentava su Valentino Rossi presentandolo come un personaggio marcio perchè evasore fiscale.
    L’ipocrisia è così densa che potrebbe tagliarsi a fette.
    Tanto che è opportuno distinguere i due aspetti.
    Tempo fa venivano fatte alcune comparazioni tra due protagonisti dell’arte pallonara: Pelè e Maradona.
    La disputa di gradimento andò, per votazioni di giornalisti e pseudo esperti di calcio, all’argentino.
    Però le cronache ci hanno sempre riferito che il personaggio faceva uso continuo di droghe, pertanto le sue prestazioni, per quanto strabilianti, erano condizionate da un “valore aggiunto” oltre tutto vietato.
    Non voglio con questo giustificare coloro che seppure hanno dato prestigio al nostro sport non si sono comportati da persone esemplari nella vita.
    Pertanto se potrei affermare che un Pantani ed un Maradona a mio avviso ed in considerazione del loro “vizietto” potevano non essere così eccellenti agli occhi di tutti, sportivamente non potrei dire lo stesso di Valentino Rossi, seppure lo condannerei moralmente per non aver ottemprato al suo dovere di cittadino con il fisco.
    In sintesi: Dolce e Gabbana hanno dato lustro al nostro Paese, così come Pavarotti, Rossi e tanti altri.
    Il loro valore non potrà essere messo in discussione, la loro disonestà verso il fisco si.
    Lo stesso non potrei dire dei due atleti citati che hanno barato sulle loro qualità atletiche.
    Spero di essermi spiegato.
    Buona giornata.

  57. 25 Luglio 2013 a 17:44 | #57

    @Tore
    è la differenza tra una dieta per scelta e un digiuno forzato…….

  58. cla
    24 Luglio 2013 a 13:10 | #58

    Tore, forse i foghesi hanno messo in pratica questi consigli per vivere più a lungo:

    Trova il tempo per riflettere
    E’ LA FONTE DELLA FORZA
    Trova il tempo per giocare
    E’ IL SEGRETO DELLA GIOVINEZZA
    Trova il tempo di essere gentile
    E’ LA STRADA DELLA FELICITA’
    Trova il tempo di sognare
    E’ IL SENTIERO CHE PORTA ALLE STELLE
    Trova il tempo d’amare
    E’ LA VERA GIOIA DI VIVERE
    Trova il tempo di essere contento
    E’ LA MUSICA DELL’ANIMA

    Vale la pena provare, vero?
    :-D
    (io ti ci vedo appieno)

    Un saluto con affetto

  59. Tore
    23 Luglio 2013 a 19:06 | #59

    “Così come i termini dieta e fame”…

    “Così come i termini dieta e digiuno”…

  60. cla
    23 Luglio 2013 a 18:51 | #60

    Bella questa notizie se fosse applicabile qui.
    Avrei fatto un bel gruzzoletto: 1.035 $
    Magari aumenterebbe pure.
    Sono ridotta alla fame :-D
    Tuttavia non fate la colletta.
    :-D
    Sto bene così……….
    Comunque quei soldi farebbero comodo per aggiornare il guardaroba………
    :-D
    Buona serata ragazzi!

  61. Tore
    23 Luglio 2013 a 9:39 | #61

    Si legge sulle pagine tiscali che a Dubai è in corso una "promozione" per indurre la popolazione a dimagrire.
    In pratica la municipalità concede un premio di 45$ per ogni Kg. di grasso smaltito a patto che la perdita di peso non sia inferiore di 2 Kg.
    Mi viene da pensare a quante persone economicamente agiate vanno nei centri specializzati per perdere peso ovvero A DIGIUNARE A PAGAMENTO.
    Così come i termini dieta e fame hanno la stessa valenza con la differenza che il primo è prerogativa degli abbienti ed il secondo è il castigo dei miserabili.
    Se per ipotesi l’iniziativa di Dubai dovesse essere "importata" nel nostro Bel Paese credo che i comuni dovrebbero dichiarare fallimento in funzione del patto di stabilità.
    D’altronde la differenza economica delle due nazioni permette da una parte l’incentivo a tenere una bella linea corporea e dall’altra parte la pancia piatta e brontolante per mancanza di cibo.
    Non sarebbe il caso di "esportare" in Dubai tutta la nostra classe politica?
    Il risultato è garantito, anche se nelle casse sociali… ahum ahum… non resterebbe il becco di un quattrino.
    Buona giornata.

  62. cla
    23 Luglio 2013 a 7:20 | #62

    Un ilare Buongiorno a tutti :-)

    Ripeto quello che ho scritto ieri (anche se l’ho scritto con una “l” di meno):

    CHE IL SOLE SPLENDA DENTRO E FUORI DI VOI!

    Vi auguro una giornata serena, leggera ma anche appagante e molta lucrativa, esente da intoppi negativi di qualsiasi natura!

    :-D :-D :-D

  63. 22 Luglio 2013 a 17:18 | #63

    buon pomeriggio,
    Claudia fortuna che il bus qiesta mattina non mi ha permesso di scrivere la mia risposta……..altro che movimento nel blog!!!! mare agitato. ricordo un quacosa che dice: ” Caino o Abele (.non so quale dei due) non si tocca” bene io, invece, dico TORE NON SI TOCCA
    sto, inoltre, pensando : che quella Maestra abbia cambiato mestiere dopo un palese fallimento o e’ solo “merito” personale?
    un certo Bersani aveva chiesto il voto perche doveva “smacchiare” il giaguaro alla fine si e’ rovesciato addosso lo smacchiatore……puo’ essere che la testa da lavare fosse la sua?

  64. Tore
    22 Luglio 2013 a 8:57 | #64

    @LoZio
    Probabilmente, anzi sicuramente sarò andato fuori tema, d’altronde il mio commento è stato di natura generale, nessun riferimento e/o ripicca a quanto avevi esposto precedentemente.
    La tua maestra avrebbe perfettamente ragione anche in considerazione che sono un asino sciolto e la biada posta davanti ad un cappio mi è sempre andata indigesta.
    Però un piccolo dubbio malizioso l’avrei… aspettavi una risposta, qualunque essa fosse, per avere motivazioni di rimprovero?
    Comunque sistetizzo il mio post incriminato:
    La nostra società è composta da un cospicuo numero di oratori che salgono sul pulpito a fare la morale agli altri.
    Spesso, anzi quasi sempre, quel pulpito scricchiola e rischia di cedere perchè certi personaggi dalla bocca soave non sono adatti a sindacare l’operato altrui.
    Volendola mettere in chiave cristiana: “chi è senza peccato scagli la prima pietra”
    Sarà un mio difetto congenito ma scrivo e dico quello che effettivamente penso, direttamente, e se mi consenti, senza mezzi termini, rispetto le opinioni altrui e se ne vale la pena ne faccio tesoro.
    Che dici?
    La tua maestra mi darebbe la possibilità di ripresentarmi a settembre per gli esami di riparazione?
    Con affetto

  65. cla
    22 Luglio 2013 a 7:15 | #65

    Buongiorno. :-)
    Gian, non ti capisco proprio.
    Ma se il tuo post serve per animare il blog mi sta bene.
    :-D
    Sono contenta di leggerti e sapere che ci sei.
    Auguro a tutti uno splendido inizio settimana!
    Che il sole spenda dentro e fuori di voi.
    :-D
    A presto!

  66. LoZio
    22 Luglio 2013 a 1:39 | #66

    @Tore per il tuo del 21 Luglio 2013 a 8:04

    Sottoscriverei il tutto, la cosa davvero indigesta è la chiusura.
    E non perché come pensi tu autocompiacendoti “ci ho preso”, ma per quello che sott’intende.

    oltre che immeritato denota una inaudita violenza.

    e comunque, sei stato evasivo e superficiale, sei andato fuori tema, direbbe la mia “maestra”.

    al solito. il mio ironico virgolettato “noi poveri bavosi” è stato assunto come testa d’ariete per offese varie.

    N.B. ho finito di lavar la testa all’asino. Buona vita.

  67. Tore
    21 Luglio 2013 a 9:28 | #67

    Stavolta una buona notizia che sicuramente avrete appreso dai media.
    Studi d’oltre oceano si stanno interessando della longevità degli abitanti di alcune zone della Sardegna.
    A parte il fatto che ero già a conoscenza anche direttamente di abitanti che hanno superato brillantemente il centesimo anno di vita (alcuni anche miei parenti), dopo gli studi ogliastrini anche Perdasdefogu ha riscontrato un considerevole numero di ultra centenari.
    Mi fa enormemente piacere e mi fa ben sperare che queste caratteristiche si estendano anche nel campidano, zona in cui vivo.
    Però ci sono notizie che stridono:
    A Perdasdefogu così come a Quirra e Capo Teulada ci sono le basi missilistiche.
    Ancora oggi il giudice Fiordaliso indaga sulle morti eccessive ipotizzandone la causa all’uso dell’uranio impoverito, tanto da prospettarne la dismissione.
    Domanda di un provocaTore:
    Ma questi ultra centenari vivono in qualche bunker o sono immuni alla contaminazione oppure si tratta anche in questi casi di bufale mediatiche?
    Boh!!!

  68. cla
    21 Luglio 2013 a 8:58 | #68

    Tore :-D
    A tutti: abbiate una meravigliosa domenica!
    :-D
    :-D

    (qui il cielo è coperto e si respira. . . . . )
    :-D

  69. Tore
    21 Luglio 2013 a 8:16 | #69

    @LoZio

    “Mi domando se sia o meno favorevole all’introduzione della leggittimità del Burka, per andare incontro ai desideri dei suoi favoriti immigrati specie degli estremisti di fede musulmana”.

    Senza volerlo hai dato una buona idea ai protagonisti per mettere tutti d’accordo.

    Nella prossima finale di Miss Italia tutte le partecipanti sfileranno con il burka.

    Capre e cavoli saranno stavolta soddisfatti.

  70. Tore
    21 Luglio 2013 a 8:04 | #70

    Spesso si fa una gran cagnara sulle persone oggetto ma non si tiene in considerazione il fatto che spesso e volentieri sono proprio loro che vorrebbero essere trattate come tali.
    A parte alcune riprovevoli forme di schiavismo, la ninfetta o il fighetto cercano un facile futuro facendo leva sul loro corpo.
    Non credo che vi siano delle forzature in certi eventi, al contrario si fa di tutto per mettere in mostra le proprie grazie, a volte anche concedendosi pur di arrivare.
    Dove poi lo sanno solo loro.
    L’impiegata che trova noioso stare per tutta la vita lavorativa seduta in una scrivania potrebbe avere ambizioni nella notorietà, anche se questa per alcuni è immorale.
    Chiamasi libertà.
    D’altronde al dio denaro nessuno ci sputa sopra e se qualvolta bisogna rallegrare una nottata del proprio capo o del ruffiano di turno non è peccato, anzi a volte si ha anche la benedizione di certi “genitori”.
    Per questo sono spesso schifato da eccessive forme di moralismo proprio da coloro che non ne hanno alcun titolo o da coloro cui la natura non ha concesso certe grazie e non potrebbero competere.
    Nondum matura est!!!!!!!
    Esiste la prostituzione perchè al di là dell’offerta c’è una consistente domanda, si vendono certi calendari e riviste perchè tanti personaggi, nel loro intimo ne sono estimatori, magari proprio quelli che si riempiono la bocca di belle parole.
    “MA MI FACCIA IL PIACERE”!!!!!!!!

  71. cla
    20 Luglio 2013 a 14:03 | #71

    PS
    a parte la finale trasmessa oppure no:
    la finale ci sara’ e certa gente si lascia trattare da oggetto…………e ne gode pure……….
    contente loro………..
    (Io non guardo…………non ho mai guardato…… proprio perche’ non approvo la strumentalizzazione di un corpo, per quanto sia bello e perfetto, come oggetto ……)
    Ora si capisce?
    :-D

  72. cla
    20 Luglio 2013 a 13:58 | #72

    Credo che la risposta (positiva) era da leggere tra le righe………….:-D

  73. 20 Luglio 2013 a 13:39 | #73

    @cla
    con una risposta positiva avresti dimostrato solo la persona intelligiente che sei, sostenendo che gli esseri umani non si debbono trattare come degli oggetti…………NON SIAMO COSE MA PERSONE!!!

  74. cla
    20 Luglio 2013 a 11:38 | #74

    Oh ciao a tutti.
    Non ho visto che nel blog si e’ mosso qualcosa.
    Zio: dopo che ho postato il “date il poter alle donne” cosa posso scrivere contro le elezioni della Miss?
    Certo che sono convinta che noi donne dovremmo aver piu’ peso, o potere.
    Non sulla bilancia, ovvio, ma come potere decisionale per quello che riguarda le gestioni dei vari compiti statali e non.
    Di mio non ho mai guardato trasmissioni di elezioni delle belle o dei belli.
    Ho cose piu’ importanti da fare e, come ben si sa, a casa nostra la TV ha la funzione piu’ che altro di un sopra mobile ingombrante.
    Se poi vuoi sapere se approvo la scelta di non trasmettere la finale non so cosa dire. Se dico di sì mi si rispondera’ che sono solo gelosa perche’ non posso competere con le donzelle o che sono una vecchia bigotta. :-D
    Se dico di no mi si rispondera’ che approvo la donna oggetto e le donne strumentalizzate ad essere come le Barbie ecc.
    Mi astengo.
    Resto Svizzera questa volta.
    Ciao a tutti !
    Vi auguro un meraviglioso fine settimana!

  75. 18 Luglio 2013 a 22:33 | #75

    @Tore
    comprendo e condivido il principio delle “priorita’” che hai esposto, ma strumentalizzare gli ospitati come fossero la causa delle nostre difficolta non e’ cosi’: anche questo a mio avviso e’ depistaggiola vera causa e’ l’ingiusta distribuzione della ricchezza e l’avidita’ dei nostri governanti a cui bisogna aggiungere vent’anni di berlusconismo al quale l’attuale PD dimostra a piene mani di farne parte……

  76. Tore
    18 Luglio 2013 a 19:59 | #76

    "Carabattole" esclamerebbe il mio vecchio amico Battista, inezie e/o quisquiglie messe giuste per riempire uno spazio o per dare aria ai denti.
    Poco mi/ci importa della gravidanza reale, del ritardo aereo di Floris oppure delle lumache prodigiose, ora aggiungiamoci pure Miss Italia, programma questo che non ha mai goduto della mia personale simpatia.
    Quattro oche in cerca d’autore… potrei vedere di meglio in spiaggia sotto l’ombrellone.
    Questo non significa che ci possa essere una fascia di appassionati a tali programmi anche senza il consenso della Boldrini.
    D’altronde, nonostante il pagamento del canone televisivo non ci è concesso di scegliere a nostro piacimento quali programmi dovranno essere trasmessi.
    I casi sono due: o eravamo di indole cattiva una volta oppure la moda ci sta portando al buonismo più spinto dove la massa si indigna per la più banale "cavolata".
    Anche il termine razzista e omofobo è diventato di uso comune laddove, nel contesto di un discorso, di un diverbio, ci si appella anche in termini più volgari.
    Da questi sono nati nella mia città e altrove "is allumingius" (i sopranomi) che facevano riferimento a difetti fisici e psichici delle persone, alle loro manie, al loro mestiere e perchè no… anche al colore della pelle.
    "S’africanu" quello con la pelle scura anche se cittadino nostrano e "culu de arrescottu" (arrescottu = ricotta) colui che al contrario ha le chiappe chiare… il classico viso pallido dei tempi western.
    Trovo più offensive le battute in certi filmetti e/o programmi dove il sardo viene rappresentato come "su calloni" (il coglione) di turno, senza cervello, ed adatto soltanto a fare lo scemo della situazione.
    Cappitto mi hai????
    Se prendiamo invece un discorso molto caro alla presidentessa della camera ed al ministro dell’immigrazione qualcosa avrei da dire.
    Nella mia famiglia, quantunque numerosa, i miei genitori hanno insegnato a tenere in considerazione anche le persone meno fortunate di noi.
    Ma hanno insegnato anche che esiste una priorità e SONO CONVINTO che in qualsiasi famiglia di questo mondo si provvede innanzi tutto ai propri figli e dopo si può prendere a cuore anche il benessere degli estranei.
    In base alle proprie disponibilità.
    Su bucconi sparziu e s’angelu sinci sezziri. (Boccone diviso e l’angelo ci si siede)
    Tutti gli esseri umani, animali compresi hanno diritto almeno a tre cose: pane, acqua e dignità.
    E non mancano le persone che si attivano in questo senso.
    Cittadinanza ed integrazione necessitano di regole ben precise che non si devono concedere a piene mani ed a occhi chiusi.
    E non vorrei essere considerato razzista se mi indigno che nella mia città qualche famiglia rom vive in villa a spese del comune e nel contempo parte dei miei concittadini vivono sotto i portici di via Roma e nelle panchine del porto.
    Nessun pregiudizio alla costruzione delle moschee se prima non viene dato un tetto alle persone disadattate o, come avviene in qualche parte del nostro Bel Paese, alla soluzione dei rifiuti o alla precarietà del servizio sanitario, poi possono anche ammettere dalle nostre parti la poligamia per la felicità o la disperazione dei nostri vigorosi maschietti….
    Sicuramente non sfrutterò questa eventuale possibilità… una moglie basta e avanza.
    Buona giornata

  77. 18 Luglio 2013 a 17:00 | #77

    @Tore
    l’informazione e’ in linea con quanto succede in Parlamento dove a fronte di un gravissimo fatto
    si accettano delle ridicole giustificazioni anziche invitarlo obbligarlo a dimettersi, ma, invece, ci si indigna per una battuta idiota detta da un riconosciuto idiota!!! ops, dimenticavo spendiamo svariati milioni di euro per dei catorci F-35, ma non ci sono soldi per i servizi ai cittadini…..
    Che importanza puo avere per noi, vostretti nostro malgrado a risolvere i nostri problemi di sopravvivenza quotidiana, della gravidanza reale anglosassone o delle preferenze televisive della
    Boldrini o di Vendola, tutte scuse per distogliere
    la nostra attenzione!!!

    PS: Miss Italia l’avevo gia’ eliminato dal mio palinsesto televisivo senza bisogno di alcun consiglio, la spazzatura va gettata

  78. LoZio
    16 Luglio 2013 a 20:03 | #78

    Salve a tutti (tutti tutti eh ):-D

    In perfetto stile “Femen” la nostra algida Presidente della Camera dei Deputati si è espressa in favore della decisione della Rai di NON mostrare le finali del noto concorso “Miss Italia”.

    Mannaggia, a noi poveri “bavosi” annoiati, non ci fila più nessuno.

    Si attendeva un commento del Vendola, ma sin ora.. silenzio assoluto.

    Mi domando se sia o meno favorevole all’introduzione della leggittimità del Burka, per andare incontro ai desideri dei suoi favoriti immigrati specie degli estremisti di fede musulmana.

    Attendo notizie in merito persino dalle colonne delle varie(ed abusate) testate giornalistiche straniere che spesso vengono citate come modelli di civismo.

    Non di meno sono curioso di conoscere cosa ne pensiate voi della cricca.

    Cari saluti ed auguri per un’estate serena e lieta ovunque vi troviate.

  79. Tore
    15 Luglio 2013 a 11:55 | #79

    Visto che ci sono continuo a tartassarvi di notizie.
    “Lumache contro le rughe”
    In sintesi se metti a passeggiare questi animaletti sul tuo viso la tua pelle tornerà liscia come quella di un bambino.
    Sarà pure vero e ricollego la notizia al pranzo di ieri.
    Ospiti i miei cognati, costoro si sono presentati a casa con un cesto di lumache debitamente spurgate.
    In primis, fresco di notizia innovativa avevo pensato di testare la cura sulla mia pelle coriacea e segnata dall’età al pari di una cartina geografica.
    Magari, coinvolgendo tutti avremo potuto organizzare un centro di scommesse clandestine, facendo gareggiare le lumache sul nostro corpo e dare la medaglia (ed il malloppo) al possessore della “velocista” … programma che accomunava l’utile al dilettevole.
    Ma essendo ora di pranzo e constatato che sarebbe passata qualche ora alla conclusione della gara il dilettevole l’ho proposto io.
    Avremo potuto cucinarle dopo averle sfiancate con la corsa ma le esigenze dello stomaco ci hanno fatto cambiare programma all”unanimità.
    Le abbiamo prima “sculacciate”, poi messe nella terrina con sugo denso, piccante e servito il “nettare di lunga vita” caldo fumante a tavola.
    L’unica gara è stata quella di chi se ne accapparrava il maggior numero.
    Chiaramente innaffiate da un generoso cannonau che aveva lo scopo di farle scendere più velocemente nello stomaco.
    Conclusione: sono restato brutto come un rospo ma con la pancia piena e sopratutto… priva di rughe (quelle della fame).
    Fangulo la scienza!!!!

  80. Tore
    15 Luglio 2013 a 11:11 | #80

    Uhauu, dopo diverso tempo di inattività mi sono affacciato alle reti tiscali per documentarmi o meglio ancora per "acculturarmi".
    Purtroppo sono dai tempi di Mastro Lindo che non lascio alcun commento in quel sito (non sono abilitato) e mi "sfogo in questo contesto" anche se sono convinto che non mi leggerete, presi come siete dal dolce far nulla delle vacanze estive.
    Ho letto con apprensione che la principessa è pronta a sgravarsi e non si sa ancora se dovranno mettere sull’uscio di casa la coccarda celeste oppure quella rosa.
    Questo mi angoscia ed incide notevolmente sul mio stato psico-fisico!!!
    Penso al tracollo che potrei subire se (da maligno) divesse nascere un bebè dalla pelle color mogano o con gli occhi a mandorla.
    Chissà cosa sarei disposto a pagare per vedere le reazioni della real casa con tutto il suo seguito, compresa quella faccia da cavallo di "Camella" dotata di cappelliera a paralume da fare inorridire anche la nostra Milady.
    Certamente più nobile, più bella e più intelligente della aristocratica corsorte di "orighedda" alias Carletto.
    Anche perchè è una nostra amica nostrana e verace come la malvasia delle nostra parti.
    Altra notizia degna di tiscali l’ho appresa con particolare interesse…. udite… udite.
    Il nostro Floris di Ballarò è partito con la famiglia a godersi le meritate ferie in Costa Smeralda.
    "Ritardo aereo di 6 ore" così recitava lo scoop e poi punto e basta.
    Fine della "notizia".
    Mattagazzumininpo’ (non traduco perchè è una volgarità poetica coniata dal sottoscritto) e seriamente stavolta rifletto….. è mai possibile che tiscali sia cosi’ a corto di notizie più importanti tanto da dover occupare la sua pagina con stronzate del genere???
    Un cordiale saluto dal solito contestaTore e… buone vacanze a tutti voi.

  81. 29 Giugno 2013 a 15:42 | #81

    @cla
    speriamo di non ritrovarci poi, invece, con donne della provvidenza, con l’aria che tira quasi sicuramente escort :-) :-) :-)
    In ogni caso sono d’accordo con te, ho delle forti perplessita per quanto riguarda la guida…..ma si puo’tralasciare l’importante e’ non trovarle lungo i miei percorsi!!! ;-)

  82. cla
    29 Giugno 2013 a 7:25 | #82

    :-)
    ;-)
    :-)

  83. cla
    29 Giugno 2013 a 7:24 | #83

    L’UNICO PROVVEDIMENTO EFFICACE PER UNA PRONTA RIPRESA ECONOMICA:

    DATE IL POTERE ALLE DONNE!!

    - i nostri salari sono più bassi
    - siamo più intelligenti
    - economizziamo meglio
    - siamo più industriose
    - siamo più modeste
    - guidiamo meglio
    - siamo più amorevoli
    - siamo più sociali
    - viviamo più a lungo

    ed inoltre:

    SIAMO MOLTO PIU’ BELLE

  84. Tore
    23 Maggio 2013 a 9:21 | #84

    E se proprio accettassero un ulteriore suggerimento per incrementare l’occupazione, potrebbero, nessuno escluso, aprire una partita Iva, azzerare il loro conto corrente bancario ed aprire una qualsiasi attività anziche arricchirsi con la capitalizzazione del denaro che non produce un solo posto di lavoro.
    Questo vale anche per quei personaggi che intascano i quattrini pubblici per pagare i “portaborse” e farsele portare aggratis oppure per quelli… ehm… “più onesti” che pagano in nero una piccola parte dei loro lauti proventi.
    Mortacci loro….
    Che dite colleghi di tastiera…. sarò diventato comunista???

  85. Tore
    23 Maggio 2013 a 9:06 | #85

    Non sono tanto d’accordo sulla inconsistente priorità della cancellazionedell’Imu sulla casa di residenza.
    Quella per cui qualcuno ha sudato sangue e dato oltre al fisco anche alle sanguisughe bancarie sotto forma di interessi.
    D’altronte il nostro amato Monti ha utilizzato tale balzello per sopperire ai furti fatti ad una storica e rinomata banca… proprio uno di quegli istituti che può far fallire le imprese ma, nonostante il suo malgoverno, non fallirà mai.
    Ad averlo saputo a suo tempo mi sarei preso in affitto una di quelle case popolari di periferia e "sbagassato" i quattrini investiti per avere un tetto di proprietà.
    Considerando anche che ogni intervento di manutenzione sarebbe stato a carico dell’ente preposto.
    Però parliamo di priorità:
    Erano priorità già da diverse legislature gli interventi a favore del lavoro, la legge elettorale, la riduzione dei numeri dei parlamentari, i costi della politica, il finanziamento pubblico dei partiti, la riforma della giustizia e quant’altro… tutti degni di attenzione ma che sono stati scaricati su un sacco che ora fa crepe da tutte le parti.
    Ci sono voluti anni e vane promesse da tutte le parti per non concludere uno solo di questi interventi ed ora "punt’e mortu" (accoltellato e ucciso o meglio ancora a tamburo battente) mi/ci vorrebbero far credere che hanno la bacchetta in mano per riportarci nel paese delle meraviglie (che non abbiamo mai conosciuto).
    Priorità sono anche gli interventi a favore della sanità, laddove, se tutto va bene vieni ospitato in corsia o peggio ancora dovranno passare degli anni per fare una analisi; e spesso succede che quando è il tuo momento di essere visitato sarai TU a non essere più disponibile perchè alloggiato in una cassa di legno.
    Si spera che almeno questa ultima residenza sia esente da Imu.
    Già, ma i tagli sono necessari… dicono loro… e se proprio si dovessero fare questi tagli, potrei suggerire dove intervenire…. SULLE LORO PALLE… ammesso che ne abbiano.
    Buona giornata a tutti.

  86. Luna Rossa
    22 Maggio 2013 a 23:26 | #86

    E qualcuno l’ho cancellato anche io, Tiscali deve avere in agitazione sindacale i vari mastrolindo anti spam…

  87. 22 Maggio 2013 a 21:39 | #87

    compiute grandi pulizie di primavera al blog, solo oggi eliminati piu’ di 600 commenti spam!!!

  88. cla
    21 Maggio 2013 a 17:46 | #88

    Sono d’accordo Laura.
    L’Imu non dovrebbe essere una priorita’. Lo e’ per chi ha basato la propaganda elettorale su quel tema e quindi preme per non passare per bugiardo.
    Io so che in tutto l’Europa si paga la tassa sull’immobile. Quindi l’Italia si adeguera’. Magari con piu’ giustizia nei calcoli.
    A me sembra di viaggiare su una bellissima nave che pero’ sta per affondare.
    L’Italia come la Concordia: Bella, ma maltrattata……………..

  89. Luna Rossa
    19 Maggio 2013 a 20:54 | #89

    Ciao Claudia, l’imu non dovrebbe (ma pare sia così) essere la priorità di un governo, prima direi che dovrebbero risolvere i problemi del lavoro, la diminuzione del carico fiscale ed il rilancio dell’occupazione… senza lavoro, se anche ti tolgono l’imu, resti con tutti i problemi di sempre.
    Qui giornata strana, moooolto variabile… sono stufa di pioggia.

    Tito, m’è caduto l’occhio su un quadratino che è nel lato ripreso da Twitter… quello di Grillo sul problema della giornata della memoria.
    Non offenderti se te lo dico, ma credo che dovresti toglierlo perchè non dà una corretta informazione. Se ti colleghi al link che mette Grillo ti porta ad un articolo dove lui dice cose diverse da quelle che si leggono nei commenti. Io non ho Twitter, ma qualcuno mi ha detto che Grillo non risponde mai a nessuno e credo che debba essere responsabile di quello che dice lui e non di quello che scrivono quattro deficenti qualsiasi (ed io lo sai che non sono una estimatrice di Grillo… anzi….)
    ciao :)

  90. cla
    18 Maggio 2013 a 7:30 | #90

    Buongiorno mondo.
    :-D
    Mondo molto loquace.
    Sopraffatto dal lavoro?
    Dalle notizie?
    Imu no o sì? :-S

    Comunque sia:
    Auguro a tutti un meraviglioso, asciutto (senza pioggia)
    e bagnato (di Malvasia) fine settimana !!!
    :-D

  91. 16 Maggio 2013 a 15:09 | #91

    @cla
    Qualche goccina di Guttalax in un buon Bardolino d’annata e problema risolto….
    Consiglio piccolo piccolo inutile ricercare risposte scontate, l’uso del “ragionamento” non lo e’ per tutti……
    Ciao, alla prossima

  92. cla
    15 Maggio 2013 a 18:45 | #92

    :-D
    …… oggi i birbanti sono tornati con DUE bottiglie……………
    A Luna, caso mai imparasse il trucco, offriro’ ospitalita’………… ;-D

    Guardate questo:
    http://www.casaeclima.com/index.php?option=com_content&view=article&id=15252:eolico-autostradale-e-mezzi-pesanti-per-produrre-energia&catid=25:the-project&Itemid=65

    L’ho visto oggi nel quotidiano “L’Arena”.
    Pensate se fosse applicabile anche al transito ferroviario.
    Mi immagino di leggere gia’ qualche storia di qualche criccaro su come e dove potrebbero sorgere altre pale eoliche verticali, piu’ piccole, casalinghe. Tore, ci stai? ;-D
    :-D
    L’idea, di usare l’aria prodotta dai Tir / Treni per produrre energia pulita, mi sembra ottima.
    Gian, dimmi la tua.
    Auguro una serena serata a tutti………….
    :-)

  93. Luna Rossa
    15 Maggio 2013 a 0:58 | #93

    @Cla
    concordo concordo… finisce che ci prosciugano la cantina (sempre che Tito, zitto zitto, quatto quatto, non si sia bevuto tutto )
    Mi sa che vengo anche io alla cantina a fare il pieno…. un bicchiere per ogni tipo di vino e poi mi prendo 1 litro di sfuso… mi ospiti per la notte se non riesco a guidare? :) :D :P

  94. cla
    13 Maggio 2013 a 14:17 | #94

    Ecco, ci risiamo. Scrivo solo io. Uffa.
    Pero’ voglio lo stesso raccontare una cosa:

    La zona lago (lago straripato ieri per le abbondanti e costanti piogge) brulica di stranieri. Nel nord europa ci sono state delle festivita’ con conseguenti ponti lavorativi.
    L’azienda per la quale lavoro e’ ben frequentata visto la qualita’ dei prodotti e della loro collaboratrice :-D . :-D (Muti tutti. Vi ho sentiti…….eh) :-D
    Oggi arriva l’ennesima coppia tedesca.
    Si informano del vino. Si fanno spiegare tutto, mostrando molto interesse.
    Poi la fatidica domanda: “Vendete anche sfuso?”.
    Ovviamente sì. Rosso, rosato, bianco.
    Tuttavia non vendiamo i “bag in box”. Siamo contrari a quel tipo di contenitore.
    Spiego quindi che dovrebbero portare loro il canestro per lo sfuso.
    Non hanno nulla in contrario e dicono che vanno a prenderlo.
    Si ripresentano, felici come due coccinelle in primavera, con una bottiglia vuota.
    Chiedono pure l’assaggio. Due bicchieri.
    Noi trattiamo bene i nostri clienti. Ma a dire il vero fumo. Fumo come il comignolo del “Habemus Papam”. Fumo nero, per intenderci.
    Dico io: ma chiedere subito dello sfuso no? Mezz’ora di spiegazioni accurate per una bottiglia di sfuso?
    Questi qui non hanno ricevuto il mio invito per fare parte della Cricca.
    Non sono degni di essere criccari.
    Siete concordi?
    :-D
    :-D

    PS
    Un’gotto de vin al bar, – di vino semplice, – costa un euro cinquanta.
    I furbi si sono fatti due “gotti” gratis e con la bottiglia se ne fanno altri al costo di nemmeno un euro…………….
    Imparate da loro………..
    ma non venite da me, eh……………….
    :-D
    :-D

  95. cla
    12 Maggio 2013 a 8:56 | #95

    AUGURI A TUTTE LE MAMME!!!

    (e auguri ai papà che ci sopportano)

    :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D

  96. 9 Maggio 2013 a 11:14 | #96

    @cla
    Grazie anche a te
    Oggi e’ proprio una bellissima giornata primaverile

  97. cla
    8 Maggio 2013 a 7:04 | #97

    Auguro una meravigliosa, appagante e serena giornata a chi legge! :-D

  98. cla
    30 Aprile 2013 a 7:23 | #98

    L’allocco

    L’allocco era, ed è, l’intellettuale del bosco.
    Studente modello fin da piccolo,
    aveva accumulato nel tempo una cultura vastissima.
    Sapeva di economia, di legge, letteratura, chimica,
    scienze naturali, biologia, medicina, astrologia.
    Insomma era ferrato in tutto e, non da ultimo, se ne intendeva di lavori manuali,
    agricoltura e artigianato.
    Va da sè che a uno così tutto rompessero le scatole.
    Chi gli chiedeva consigli, chi una consulenza, chi dei favori,
    un intervento per raccomandare il figlio o se stesso.
    Siccome non stava nemmeno male nel portafoglio,
    alcuni giungevano persino a domandargli soldi.
    Aveva uno sguardo talmente bello, intelligente, profondo e misterioso,
    che gli animali pensarono potesse anche fare miracoli.
    Un asino arrivò a chiedergli se poteva trasformarlo in un uomo.
    “Questo non mi è possibile” rispose l’allocco “, eri già uomo, devi chiedere
    più in alto come mai sei diventato asino.”
    Tutte le notti lo tartassavano con richieste.
    Si giunse persino a disturbarlo di giorno, trascinandolo alla luce del sole,
    quando se ne stava beatamente a leggere nel buio di un albero cavo.
    Occorre sapere che i rapaci notturni leggono al buio.
    Alla fine si stancò e chiese rimedio al Signore. “Ti prego, Signore,
    fammi diventare rimbambito.”
    “Guarda la TV e lo diventerai” rispose il Creatore.
    “No, con la TV ci vuole un po’ di tempo, io voglio diventarlo subito.”
    Allora il Signore gli regalò la faccia più ottusa e rimbambita che esista sulla Terra.
    Da quel giorno nessuno disturbò più l’allocco perchè lo pensarono rimbecillito di colpo.
    Ai giorni nostri, uno tonto o sempliciotto si usa chiamarlo allocco ma si sbaglia.
    Nonostante l’aspetto, l’allocco conserva tutto il suo sapere.
    (M.Corona)

  99. Luna Rossa
    25 Aprile 2013 a 22:52 | #99

    Qui vivono per sempre
    gli occhi che furono chiusi alla luce
    perché tutti li avessero aperti
    per sempre alla luce.
    (G. Ungaretti -Per i morti della resistenza)

    Buon 25 aprile a tutti.

  100. 21 Aprile 2013 a 22:18 | #100

    Pieta’ per la nazione i cui uomini sono pecore
    e i cui pastori sono guide cattive
    Pieta’ per la nazione i cui leader sono bugiardi
    i cui saggi sono messi a tacere
    Pieta’ per la nazione che non alza la propria voce
    tranne che per lodare i conquistatori
    e acclamare i prepotenti come eroi
    e che aspira a comandare il mondo
    con la forza e la tortura
    Pieta’ per la nazione che non conosce
    nessun’altra lingua se non la propria
    nessun’ altra cultura se non la propria
    Pieta’ per la nazione il cui fiato e’ danaro
    e che dorme il sonno di quelli
    con la pancia troppo piena
    Pieta’ per la nazione – oh, pieta’ per gli uomini
    che permettono che i propri diritti vengano erosi
    e le proprie libertà spazzate via
    Patria mia, lacrime di te
    dolce terra di liberta’!

  101. Milady
  102. 20 Aprile 2013 a 21:44 | #102

    @cla
    Bella la definizione: “pensiero pensato scritto allegramente” il quale pero’ solitamente spesso e’ piu’ scritto allegramente che pensato…….
    In ogni caso ti sei persa poco molto poco se non circa una 50 di commenti spam quotidiani

  103. cla
    20 Aprile 2013 a 8:57 | #103

    Buongiorno a tutti
    Buongiorno Gian :-D
    Bentrovato.
    Buongiorno come sempre anche a chi legge ma non scrive.

    Ragazzi, siamo dei grandi!
    Come ho fatto a non tornare nella cricca per tanto tempo? Ce la stiamo spassando, o no? :-D
    Gian, non dire che non mi sono perso niente. Mi sono perso invece il divertimento del confronto di pensiero pensato :-) e scritto "allegramente".
    Tore, Gian, la parola caddozzu può essere usata anche per certe parole? :-D :-D

    A proposito dei energia alternativa:
    Vicino a casa nostra sono stati installati 4 (quattro) pale eoliche.
    Fanno tanta allegria. Ci divertono. "Mulinano" che è un piacere esilarante ;-D
    A guardare come giocano col vento viene davvero da sorridere.
    Dicono che sono le pale più alte d’Italia.
    Ma non produciamo energia elettrica solo con le pale. Abbiamo molti pannelli solari come coperture di parcheggi pubblici. Anche l’interno di qualche mega-rotonda viene usata come impianto per il pannelli.
    Sapere che facendo così si allontana l’idea e/o la necessità di una centrale nucleare non si può che essere contenti. :-)
    A chi sostiene che le pale sono brutte replico:
    ma le cave di marmo e ghiaia sparse in zona, attive e abbandonate, con le colline mezze asportate e denudate sono per caso una gioia per gli occhi?
    I raccordi autostradali e via dicendo, – le varie cementificazioni con conseguenti problemi alla fauna e flora sono meglio delle pale che tra l’altro ci rendono indipendenti da enti statali e non?
    Ai posteri l’ardua sentenza. La mia la conoscete. :-D
    Buon fine settimana! Spero sia di riposo e ristoro.
    Io faccio parte della schiera dei fortunati che lavora. Nella settimana entrante sarò addirittura due giorni all’estero per la mia azienda. :-D :-D
    A PRESTO!
    :-D

  104. 19 Aprile 2013 a 21:15 | #104

    @Tore
    Grande ritorno, come al solito, trovo azzardato pero’ avermi insegnato il termine “caddozzu” potrei sempre riciclarlo o meglio riconvertirlo in un’arma impropria!!!! :-)
    Che poi non si dica che siamo poco flessibili……

  105. LO ZIO
    19 Aprile 2013 a 18:18 | #105

    anche i pastori si oppongono alla riconversione dei loro terreni alla produzione dei “cardi” necessari alla centrale di energia verde in costruzione a Porto Torres…. sempre di più coloro che aprono gli occhi e si oppongono a chi specula sulle energie alternative.
    Deo Gratias :-D

    Cia o Claudia… sarai anche mancata da un po, qui… ma hai trovato un qualche cambiamento?

    direi che non hai perso niente :-D

    Cià ;-)

  106. Tore
    19 Aprile 2013 a 8:44 | #106

    … e se proprio vogliamo risparmiare si potrebbe usare la “medicina” del nostro beneamato Mastro Lindo.
    Una bella “crabonera” al caro ministro con annesse pedate nel fondo schiena.
    Potremmo permetterci una copiosa lingerie di lusso ed anche una fornitissima cantina pro capite.

  107. Tore
    19 Aprile 2013 a 8:39 | #107

    @cla
    Sicuramente nella trasmissione “un giorno da pecora” il nostro caro ministro non ha voluto sfigurare e si è presentato in sintonia con il programma.

    PUZZAVA COME UN INTERO GREGGE!!!!!!

  108. Tore
    19 Aprile 2013 a 8:35 | #108

    @Tito”Compagno sauro”

    Un altro “caddozzu” (sporco/lurido) che vorrebbe risparmiare l’acqua ma non si risparmia le cavolate.
    Il sottoscritto, più saggio, (ehm con modestia) ne ha sempre fatto il suo motto:

    L’acqua è un bene prezioso… non sprecarlo… bevi vino… possibilmente malvasia.

  109. cla
    18 Aprile 2013 a 7:56 | #109

    Tito, pssssssssssst
    Non pensarlo nemmeno.
    Vuoi far fallire l’industria delle mutande? Altri disoccupati?
    E che dire di quella del sapone?
    No no.
    Ascoltiamo il green-consiglio……..
    :-D
    :-D

  110. 17 Aprile 2013 a 19:06 | #110

    @cla
    Ecco un altro “uomo della provvidenza” con le sue perle di saggezza!!!
    Questo ci mancava alla collezione……speriamo che non ne lasci pure qui altrimenti non so se sopravviverei pure alle sue……
    Ma se invece di cambiarle ogni 4/6/8 giorni non le usassimo proprio? Risparmiamo anche di comptarle!!!

  111. cla
    17 Aprile 2013 a 16:57 | #111

    E che dite di discutere su questo argomento ? :

    Gli slip? Si cambiano ogni 4 giorni.
    L’igiene “green” del ministro Clini
    Mercoledì, 17 aprile 2013 – 15:43:00

    Il rispetto dell’ambiente passa anche dalla cura di sè, pure a costo di risparmiare sul cambio degli slip. “Le mutande vanno cambiate ogni 4 giorni”: questo il consiglio per risparmiare acqua ed energia del ministro dell’Ambiente Corrado Clini durante la trasmissione “Un giorno da pecora”, su Radio2, condotta da Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro. Certo, bisogna stare attenti, beninteso, a tenere sempre pulite le parti intime.

    Ed ecco gli altri consigli di igiene green:
    “Bisogna innanzitutto spogliarsi – esordisce il ministro – e appendere le proprie cose in modo che prendano aria e non sia necessario metterle sempre in lavatrice, così si risparmia. Dopo ci si asciuga rigorosamente con gli asciugamani del giorno prima. Poi bisogna rimettersi le mutande, possibilmente usate da quattro giorni, alle quali però hai fatto prendere aria“. Di fronte ai commenti sconcertati dei conduttori e dell’altro ospite, Luca Giurato, Clini spiega: “La media dovrebbe essere quella di cambiare gli slip ogni quattro giorni. Ma sapete quanta acqua consuma una lavatrice per un paio di mutande? Venticinque litri”

    Ma, ora che è arrivata la primavera, il ministro quante docce fa al giorno? “Quando posso anche due, una alla mattina e una alla sera”. Non un comportamento ecologista, visto lo spreco di acqua. “Non è detto, dipende. Io chiudo l’acqua quando mi insapono e riuso gli asciugamani. Mi asciugo, li lascio lì e li riuso. Poi mi faccio anche la barba sotto la doccia”.

    Dico io.
    Ogni 4 giorni? Non 8? Così spesso? :-D :-D
    :-D
    :-D

  112. cla
    17 Aprile 2013 a 16:48 | #112

    heheheheh
    una volta c’era Mastro Lindo………
    ti ricordi?
    Mi sembra di tornare indietro nel tempo.
    Pero’ a dire il vero…….. malgrado tutto:
    mi manca la vecchia cricca.
    Tutta.
    Con battibecchi annessi (ma non le cattiverie)
    Eravamo un bel gruppetto arcobaleno.
    No?
    :-D
    :-D

  113. 17 Aprile 2013 a 16:26 | #113

    @cla
    Ciao ben rivista su queste pagine dopo tanto tempo…..
    E’ da mesi che non faccio altro che far pulizia di commenti spam, nonostante regole antispam impostate vengono sistematicamente superate,per altri invece dovro’ usare dei “detergenti” piu’efficaci, magari con l’ausilio della Polizia Postale.

  114. cla
    17 Aprile 2013 a 16:10 | #114

    Ciao cari.
    E cos’e’ questo? Una nuova disciplina olimpionica?
    Vi state allenando?
    Sembrate due galli nel ring.

    Come va per il resto?
    Che domanda. . . . .
    Tutti piu’ o meno in emergenza con questa Italia.
    Caso mai fosse il contrario fatemelo sapere……..

    Lascio un saluto cordiale.

  115. LO ZIO
    16 Aprile 2013 a 23:40 | #115

    fighetto… l’offesa non è certo quella che mette fra virgolette.
    pezzente!
    eviti di fare lo gnorri… ha una certa età ma si comporta da bimbo pestifero ed irrispettoso.
    faccia pure… un come me, porge l’altra guancia :-D

  116. 11 Aprile 2013 a 15:16 | #116

    @LO ZIO
    Se darLe del “saggista” e’ un insulto……non mi “tocca” assolutamente.
    InsultarLa e’ dei tutto superfluo,le “idiozie” si riconoscono da sole senza alcun bisogno d’evidenziarle

  117. LO ZIO
    11 Aprile 2013 a 11:02 | #117

    dagli insulti sior Tito non ne esce… sul merito, al solito, niente di niente.

  118. 11 Aprile 2013 a 7:30 | #118

    Oggi oltre agli uomini della provvidenza annoveriamo i 10 saggi……
    Dev’essere moda corrente visto le “perle di saggezza” .neppure degne d’esser scritte sulle pareti dei vespasiani, lasciateci da qualche emerito “saggista” il quale vuol riempirci il culo con scorie radioattive…..

  119. LO ZIO
    10 Aprile 2013 a 16:23 | #119

    prima si è preparato il terreno plagiando l’opinione pubblica… ed ora si passa da un arresto all’altro.
    Ultimamente si iniziano a vedere nella mia regione i primi comitati che si oppongono all’eolico ed al fotovoltaico, per proseguire contro i progetti SARAS di ricerca gas ed idrocarburi.
    Da Sardo ne sono orgoglioso.. soprattutto perché anche in queste pagine ho sempre cercato di aprire gli occhi ai troppi illusi.

    Saluti distribuiti, a rileggervi :-D

  120. Sardus Pater
    5 Aprile 2013 a 21:09 | #120

    Da quale pulpito e con quale cognizione giungano certi suggerimenti è tutto da valutare.

  121. 3 Aprile 2013 a 22:13 | #121

    Quale nesso ci sia tra l’energi sa eolica e la disonesta di un imprenditore. sta come i cavoli a merenda……..
    Comunque godendo ancora di una certa liberta, ognuno e’ libero. di mangiare i cavoli a merenda, purche’ tale. scelta non imponga agli altri di avere le scorie radioattive sotto al culo….

  122. LO ZIO
    3 Aprile 2013 a 16:20 | #122

    oggi sequestro record di beni ad un pseudo imprenditore dell’energia eolica….
    vi suggerisco di lasciar cantare le sirene che cantano in favore dell’energia alternativa: buone per alimentare il malaffare e finanziate con prelievi inseriti nella bolletta energetica delle famiglie.

    saluti sparsi ;-)

  123. 1 Marzo 2013 a 21:53 | #123

    @Tore
    sono d’accordo pensassero ai loro leader, altro che ai nostrani di seguito riporto alcuni tweets:

    Le lacrime di #Napolitano in #Germania, a difesa della dignità nazionale huff.to/13nWH95— L’HuffPost (@HuffPostItalia) 27 febbraio 2013

    Adesso Grillo fa retromarcia: “Napolitano è il mio presidente” beppegrillo.it/2013/02/napoli…— Il Popolo Viola (@popoloviola) 28 febbraio 2013

    @thomascomai @popoloviola E’ vero nessuna retromarcia,ma piuttosto un riconoscimento di correttezza nei confronti del Presidente Napolitano.— Compagnosauro (@titorado) 28 febbraio 2013

    La #Germania fa shopping, nell’Italia in saldo ancorafischia.altervista.org/la-germania-fa…— Ancora Fischia (@AncoraFischia) 01 marzo 2013

  124. LO ZIO
    1 Marzo 2013 a 18:49 | #124

    ora non sia troppo duro con se stesso, auto definirsi idiota mi pare eccessivo.
    In fondo ha lasciato voi, a onorarlo…l’Ingroia.

  125. Tore
    1 Marzo 2013 a 10:21 | #125

    Un ulteriore appunto a riguardo delle esternazioni di un noto esponente tedesco.
    La frase “hanno vinto due clown” non mi va giù per diversi motivi:
    1) Offesa diretta ai cittadini Italiani che hanno fatto le loro scelte democraticamente.
    2) Sono sempre stato propenso a difendere i miei concittadini e connazionali anche se costoro non sono di mio gradimento e soltanto noi possiamo avere il diritto, in casa nostra, di farne apprezzamenti anche se non lusinghieri.
    3) Un chiaro segnale che d’oltr’alpe si voglia ficcare il naso nelle nostre faccende, nella nostra autonomia ed influire sul nostro sistema di governo.
    Che si voglia creare una colonia Italia per giocarci sopra come in una partita di Monopoli?
    Guardino bene nel loro giardino verde e fiorito che qualche “cagata” su cui metterci i piedi la trovano sempre.
    Tzè

  126. Tore
    1 Marzo 2013 a 10:08 | #126

    C’era da aspettarsi qualcosa di diverso?
    Probabilmente il “nuovo” è stato premiato, più per una sostanziale forma di protesta che per nobili propositi.
    Intanto staremo a vedere; nel contempo appaiono già i primi rimborsi elettorali e ne verranno altri a breve.
    La campagna continua finalizzata a tenersi stretto lo scranno (o la cadrega) per rinviare l’agonia della politica.
    Si cercheranno accordi “per il bene della nazione” così da distrarci dalle nostre pene quotidiane.
    Nonostante qualche “trombata eccellente” li avremo tutti lì, circa un migliaio di teste pensanti seguito da un innumerevole stuolo di accoliti a continuare a rosicchiare come tarme.
    Solita routine… signori… fate il vostro gioco, e se non porterà benefici, nessun problema…. altro giro, altra corsa.
    Tanto pagherà sempre Pantalone… seppure in braghe di tela…
    Buona giornata.

  127. 26 Febbraio 2013 a 6:52 | #127

    @Sardus Pater
    per gli ideali c’è sempre speranza……… a “caproni” come noi non sono certo qualche scornata che ci fa’ desistere………. :-D :-D :-D
    il problema è che spesso i migliori se vanno, magari in Guatemala, e ci restano solo gli idioti…. ;-) ;-) ;-)

  128. LO ZIO
    25 Febbraio 2013 a 19:52 | #128

    Avremo presto un nuovo emigrato negli elenchi degli elettori non residenti nel territorio italiano:
    Ingroia, ciao ciao :-D

  129. Sardus Pater
    25 Febbraio 2013 a 8:42 | #129

    @Tito”Compagno sauro”
    Prendiamo atto dell’unico fatto certo: siamo una massa di pecoroni che ha bisogno di un pastore che ci porti a sbattere le corna in ogni caso. Che sia Mussolini,berlusca o grillo poco importa, l’importante è che sappia abbagliarci con gli effetti speciali. Non vedo speranza!

  130. 22 Febbraio 2013 a 23:13 | #130

    “Necessario che il Parlamento abbia una composizione nuova, per questo in @scelta_civica ci sono molti riformatori” ST #Tribunapolitica— Mario Monti (@SenatoreMonti) 22 febbraio 2013

    @senatoremonti @scelta_civica si certo una composizione nuova TUTTA NUOVA di certo non voi!!!— Compagnosauro (@titorado) 22 febbraio 2013

  131. 22 Febbraio 2013 a 22:55 | #131

    Visto #Grillo a #sangiovanni. Non si se lo voto ma sono contenta seprendono una fraccata di voti. Penso sia una cosa buona— SabinaGuzzanti (@SabinaGuzzanti) 22 febbraio 2013

  132. 22 Febbraio 2013 a 22:47 | #132

    #Zeta tutti si chiedono come faranno i grillini nelle istituzioni, ma dov’erano quando le olgettine assaltavano i palazzi del potere?— Francesco Passarelli (@francpassarelli) 22 febbraio 2013

  133. 22 Febbraio 2013 a 22:35 | #133

    Nani #Moretti tifa #Bersani: “Speriamo che lunedì liberiamo 60 mln di italiani ostaggi dagli interessi di 1.” Auguri.vauro.globalist.it/Detail_News_Di…— Vauro (@VauroSenesi) 22 febbraio 2013

  134. 22 Febbraio 2013 a 22:30 | #134

    Vedo un solo pericolo: andare avanti con gli stessi politici che ci hanno portato al punto in cui siamo.— Social Stocks Survey (@SocStockSurvey) 22 febbraio 2013

  135. 22 Febbraio 2013 a 22:26 | #135

    @Tore
    e dopo si stupiscono per il successo che, ahime un altro giullare, Grillo otterrà sicuramente….
    Lo “spread”, per chi non lo sa è quella cosa che determina il costo del denaro, è quello che fa la differenza nei vari prestitti e/o mutui più del dei vari tassi d’interesse, perchè le banche il denaro non te lo prestano, ma te lo vendono e il costo è determinato appunto dallo “spread”. Appunto per noi comuni mortali dello spread poco interessa se non in virtù dei vari “prestiti bancari”, ma interessa molto di più a chi specula finanziariamente e da ciò che riceve le proprie fortune e/o sfortune per poi chiedere aiuto allo Stato, vedi MPS, quando le cose vanno male senza nemmeno riuscire a coprire le malefatte!!! tanto poi a rimetterci sono gli Italiani e i risparmiatori. L’unica cosa che speriamo succeda è che dopo le elezioni si affermino forze nuove e diverse che diano una “scossa” al sistema e vengano finalmente affrontati tutti quei temi oggetto delle domende scomode che non sono state fatte.

  136. Tore
    22 Febbraio 2013 a 10:14 | #136

    Siamo alla volata finale….
    Da come si è prospettata la "campagna" elettorale con scambi di accuse, offese, deboli rivendicazioni ma zero programmi, ritengo che avremo da rosicare pane duro per tanto tempo.
    Ultimamente ho avuto piena avversione per le comparsate Tv dei nostri "beneamati politici" oltre alle pagliacciate del tanto decantato festival di Sanremo.
    Ho preferito, in mancanza d’altro, distrarmi con i classici cartoni animati che a mio parere sono più seri ed istruttivi.
    D’altronde anche i media asserviti si sono guardati bene dal fare domande che avrebbero messo in difficoltà anche il più scafato e astuto "onorevole".
    Del tipo:
    - Che ne dice caro "ghignetti" della nuova legge elettorale che dovevate mettere a punto?
    - Che ne dice caro "calloneddu" della riduzione del numero dei parlamentari?
    - Che ne dice caro "braghetta" della revisione dei vostri emolumenti?
    E dell’abolizione delle province, dell’acqua pubblica e di tante altre stronzate che ci avete fatto votare nell’ultimo referendum?
    I presupposti c’erano tutti poichè, per la prima volta nella storia della repubblica, la maggioranza era talmente ampia che avrebbero potuto, se solo lo avessero voluto, instaurare anche la monarchia.
    Si sono attaccati allo spread (parolone che ho conosciuto solo di recente) di cui, sinceramente, a buona parte degli italiani importa un fico secco…. mentre in funzione di questa girandola economica che neppure loro comprendono HANNO ATTACCATO NOI ALLA CANNA DEL GAS.
    A chi di voi ha seguito le rappresentanze dei vari partiti, risulta che alcuno di essi si sia rivolto ai disoccupati, ai pensionati al minimo di sopravvivenza, ai disabili, agli studenti?
    E se mai lo avessero fatto cosa è stato promesso?
    Forse una riduzione delle tasse che poco importerà a chi il lavoro non l’ha o magari servirà ad attenuare i sensi di colpa di coloro che assumono in nero.
    Questo exploit comune a tutti gli schieramenti mi ricorda alcune locandine esposte presso qualche cliente:
    "Se volete lo sconto dateci il tempo di aumentare i prezzi".
    Prima ti tasso poi vedrò semmai di abbassare qualche punto.
    Ipocrisia.
    Per questi motivi il sottoscritto d’accordo con la famiglia trascorrerà il giorno festivo fissato per le elezioni in campagna… a cercare "cardolinu" e "sparau".
    Anche se dovesse succedere il diluvio universale.
    Buon fine settimana.

  137. piriciou
    16 Febbraio 2013 a 11:23 | #137

    Ciao a tutti
    a sa saludi…………..

    http://www.youtube.com/watch?v=IoWn2Iz7I1E

  138. cla
    12 Febbraio 2013 a 16:55 | #138

    Buon pomeriggio bella gente.
    Io sono assente.
    Bella novita’, direte.
    Perdonatemi, ma ho avuto ed avro’ da risolvere alcuni problemi di salute. Niente di grave, niente lacrime, ma devo affrontarli ………….
    e non ho la testa per pensare alla politica che mi farebbe ammalare ulteriormente.
    :-S
    E se anche non ci sono non vi ho dimenticati.
    Vi diro’ di piu’: vi voglio sempre un mondo di bene.

    Buon proseguimento.
    E a presto!
    Clq
    (Claudia la qualunque ehehehehehe)
    :-D

  139. 24 Gennaio 2013 a 19:42 | #139

    @Tore
    si certo se esistesse il partito dell’astensione oggi come oggi probabilmente sarebbe il primo partito, se ci fosse un pensiero diffuso razionale si dovrebbe tenere in debita considerazione anche l’astensionismo specialmente a questi livelli, invece, grazie ad una legge-truffa, non conta nulla, alla fine da’ ancora più potere alla “casta” di fare e gestire la cosa pubblica tra di loro, in famiglia.
    Ecco perchè io voterò arancione, Rivoluzione Civile, non mi sento rappresentato completamente, ma penso che una buona affermazione possa scalfire almeno in parte il “status quo”.

  140. Tore
    24 Gennaio 2013 a 8:24 | #140

    @Sior Tito Brontolon
    Bravo Tito, sono pienamente d’accordo con te.
    Questo è il motivo per cui la mia scheda elettorale è finita già da tempo nella spazzatura.
    Qualcosa di buono si intravvede però dalle nostre parti.
    Su richiesta della Regione Sardegna è stata approvata alla camera dei deputati una modifica costituzionale che limita il numero dei consiglieri regionali.
    In Sardegna passeranno da 80 a 60 elementi (ancora troppi per me)… pare un buon inizio… a quando una drastica epurazione anche alla camera ed al senato?
    Buona giornata.

  141. 23 Gennaio 2013 a 21:28 | #141

    E dopo l’IMU, ora l’Europa AFFONDA l’altro iniquo pilastro del governo Monti: la RIFORMA dell’ARTICOLO 18, considerata INUTILE nella tutela dei contratti a termine.

    Pensate che però, per BERSANI, la riforma Fornero “è perfetta. Ed è un capitolo chiuso su cui non bisogna più tornarci”.
    I precari e i neo-licenziati creati dalla Riforma, ora sanno CHI RINGRAZIARE se nulla cambierà anche nei prossimi 5 anni.

    Lavoro, l’Ue contro la riforma Fornero: ‘Non sana le violazioni ai diritti dei precari’

  142. 23 Gennaio 2013 a 19:12 | #142

    @Sardus Pater
    in verità l’unico obiettivo che hanno è che non deve cambiare nulla……….ora fingono di litigare poi i va’ a ombre tutti insieme appassionatamente, naturalmente alla faccia nostra e di chi li ha votati!!! (“i va a ombre” è modo di dire veneziano che significa letteralmente “vanno a bere bicchieri di vino”, ma in verità significa: vanno a brindare- festeggiare- far pace davanti a un bicchiere di vino).
    L’AGENDA MONTI
    dicono che la storia insegna, speriamo che siano tantissimi a dare un voto diverso, invece di “utile” come vorrebbe Bersani così la cosiddetta “ingovernabilità” se la possono mettere a mo’ di supposta tanto a loro non frega nulla di governare il Paese se non di mangiarci sopra e basta come hanno sempre fatto, vogliono “governare” solo per mantenere i loro privilegi.
    LORO HANNO SOLO PAURA DI UN POPOLO UNITO E CHE SI RIBELLA……DOBBIAMO UNIRCI E NON VOTARLI MAI PIU’.

    La Bandiera della Pace ha sempre senso.
    L’ importante è non arrivare alla GUERRA DEI POVERI : è li che ci vogliono portare…….sta a noi decidere

  143. Sardus Pater
    23 Gennaio 2013 a 8:15 | #143

    @Sior Tito Brontolon
    Cos’altro di diverso ti saresti aspettato da chi appunto per vent’anni ha spudoratamente appoggiato le malefatte del suo capo? Oggi resosi conto che il suo vecchio guru ha perso ogni chance di consenso a livello europeo, questo pseudo giornalista approda verso lidi più sicuri, rinnegando con inaudita faccia di….tutte le sue precedenti teorìe a difesa dell’indifendibile.
    Anche i sardi hanno le loro mele marce.

  144. 22 Gennaio 2013 a 23:13 | #144

    Primi 20 minuti di Ballarò da fantascienza, Mario Sechi che per 20 anni ha difeso ogni schifezza del Pdl attacca Alfano su quello che lui stesso ha plaudito per anni mentre Alfano risponde criticandolo per le scelte di Monti votate da lui stesso. Freud si sarebbe sparato in testa

  145. 22 Gennaio 2013 a 19:47 | #145

    perchè ci si stupisce quando qualcuno viene definito “servo del padrone” ? vecchia definizione nel gergo della “lotta di classe”?
    sembra oggi una definizione anacronistica, d’altri tempi, invece è più attuale che mai, quando si vuole imporre il voto/scelta limitata a soli 2 personaggi appartenenti alla medesima area politica, in sintesi simili, significa non voler cambiare nulla lasciare tutto come sta significa essere “servi del sistema”.
    Ci hanno MENTITO praticamente SU TUTTO: sull’articolo 18, sugli esodati, sui privilegi del vaticano, sugli stipendi dei grandi manager, sulla riduzione dei costi della politica, sulle pensioni d’oro, sulle liberalizzazioni e la lotta alle caste, sulla scuola, sulle pratiche terroristiche diffuse tra le forze dell’ordine, sulla sanità, sul Monti Bis.
    Ci sarà pur qualcuno di onesto continuando a cambiarli avrmo qualche possibilità in più di trovarli……..

  146. Lo Zio
    22 Gennaio 2013 a 1:52 | #146

    mi pare decisamente più umano a leggerla..

    non se ne abbia a male, ma quella che lei vede come una speranza, a me pare un ambire a mangiare una fetta di torta per quelli che la torta la vedono al di là di un vetro, ne sentono il profumo e la desiderano.

    quella torta si compone di: rimborsi elettorali, visibilità mediatica, privileggi vari propri della “Casta”.
    Se questa sua speranza, si spingesse fino all’auspicio di poter governare in slitudine, o al massimo con uno due “compagni di viaggio”(intesi come forze politiche).. me lo faccia dire è un sogno suo, come lo è per il suo stesso leader Ingroia.

    e c’è ancora un mesetto di spettacolo…. ma già le premesse sono tutto un programma.

    Vuol ridere? provi ad avanzare un commento sul MALI… e mi dica se a sinistra si troverà mai un punto di unione.. sulla guerra.. oppure sull’operato di Holland.. lo vantiamo o lo dobbiamo criticare?

    Che tristezza, non scrive più nessuno quì??????

  147. 18 Gennaio 2013 a 18:48 | #147

    @Tore
    comprendo e condivido molte delle tue ragioni.
    Specialmente in questi ultimi 20 anni, ma in verità da quando non esiste più una seria figura politica (PCI) a sinistra, la politica s’è trasformata sempre di più in un immondezzaio, una immensa “cloaca” dove si ritrovano tutti i peggior personaggi tutti assieme appassionatamente!!!
    Detto ciò, perchè, a mio avviso, determinato dalla mancanza della “sinistra”, a destra è impossibile trovare valori di progresso , l’unico valore che li unisce (bostick come qualcuno ha suggerito) non è altro che “arraffare” il più possibile è il “Dio Denaro” che li mantiene assieme e il PD non si dissocia da ciò, una grande ammucchiata che finge di litigare, e se litiga è solo per spartirsi “il bottino” una grande DC che prima era divisa dalle varie correnti, oggi in gruppi politici UDC-PDL-FI- MONTIANI- PD-PRI ecc. ecc., ecco perchè Rivoluzione Civile di Ingroia mi fa’ sperare, ma è solo una speranza per un vecchio idealista come il sottoscritto.

  148. Tore
    18 Gennaio 2013 a 12:18 | #148

    @Sior Tito Brontolon

    Io intanto, sordo ai canti delle sirene, rivolgo la mia attenzione altrove.
    Anzi, stavolta voglio proprio fare la spia all’Agenzia delle Entrate che si preoccupa anche della paghetta che elargisco periodicamente ai miei due nipoti.

    Stante all’affluenza dei votanti alle primarie del centro sinistra (si parla di 3.200.000 elettori) e considerando che ognuno di essi ha versato la cifra di 2 euro al suddetto gruppo politico, i miei conti mi fanno rilevare che hanno incassato una sommetta di circa SEI MILIONI DI EURO (mettiamoci pure il solito esente e/o privilegiato)….

    Chiedo cortesemente alla suddetta Agenzia se ha provveduto a tassare tali introiti oppure, se la legge è uguale per tutti, certifichino che per certi personaggi è più uguale degli altri.

    Se ci fosse mai qualche codicillo che rende esenti queste entrate da tributi, mi farò promoTORE di raccolta firme (alla modica spesa scontata di UN EURO) magari per mandarli tutti a fan…….

  149. Lo Zio
    18 Gennaio 2013 a 0:18 | #149

    detesto dover dire che: io ve lo avevo detto :-D

    solo il bostik può fare il miracolo
    :-D ih ih

    buone cose, criccari tutti ;-)

  150. 17 Gennaio 2013 a 22:28 | #150

    Bersani fino a due settimane
    fa era più che certo di vincere le future
    elezioni, e il leader del Pd aveva davvero già
    un piede a Palazzo Chigi. Poi è successo
    qualcosa: la discesa in campo, anzi la salita, di
    Mario Monti ha complicato le cose. Ma non troppo, per la verità. La vera svolta è stato il
    ritorno di Silvio Berlusconi, per almeno un
    anno a riposo, ma tornato oggi sul ring della
    politica come un autentico leone. Combatte il
    Cavaliere, questo gli deve essere riconosciuto
    (e lo ha fatto anche Bersani, ieri, a ItaliaDomanda su Canale5), combatte e
    recupera voti da autentico animale da
    campagna elettorale. La vittoria di Bersani non è più certa. O
    meglio, il Pd e i suoi alleati vinceranno le
    elezioni ma non potranno governare: la
    maggioranza al Senato è soltanto un miraggio.
    Un esito del voto che ricorda molto il 2006:
    Prodi vinse, ma al Senato governò (si fa per dire) soltanto con l’aiuto dei senatori a vita.
    Uno scenario non praticabile per Bersani (i
    senatori a vita oggi sono pochi e decisamente
    più anziani). Ecco la soluzione: Mario Monti e la sua (futura)
    truppa di senatori centristi. La Lista Monti,
    l’Udc e Fli non vedono l’ora di essere decisivi
    e determinanti per le sorti del futuro governo.
    Di questo scenario, e non solo, hanno discusso
    i due diretti interessanti, Monti e Bersani, nel corso di un incontro segreto che oggi svela Repubblica.

I commenti sono chiusi.